Pubblicato il: 7 Maggio 2020 alle 9:55 am

Panico nella notte a Pozzuoli, mezza città in black-out

pozzuoli incendio

Incendio a Pozzuoli – Panico tra i residenti per l’incendio alla centrale elettrica di Via Fascione.

Stando a quanto riportato da La Repubblica, a seguito di un forte boato che ha fatto trasalire i residenti, intorno alla mezzanotte, è divampato l’incendio che ha lasciato in black-out parte della cittadina:

“Un incendio si è sviluppato poco dopo la mezzanotte scorsa in una centrale elettrica in via Fascione a Pozzuoli. Le fiamme – che hanno avvolto l’intera struttura che sorge tra lo svincolo della tangenziale est-ovest di NAPOLI e il complesso Olivetti – sono state precedute da un forte boato. Grande paura tra i residenti, molti dei quali sono scesi in strada, mentre una nube di denso fumo nero ha avvolto l’intera zona. L’esplosione sarebbe avvenuta nel locale in cui si trova un trasformatore, collegato a serbatoi di combustibile. Sul posto i vigili del fuoco ed i carabinieri di Pozzuoli. E’ risultato problematico domare le fiamme, che per qualche ora hanno avvolto l’intera struttura. Gran parte della città di Pozzuoli è andata in black out elettrico. Sul posto ancora squadre di vigili per controllare il rogo. Tecnici e personale dell’azienda elettrica sul posto per verificare i danni e consentire la continuità del servizio.”

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Coronavirus – Conte pensa ad un’apertura anticipata di ristoranti e centri estetici

Attacco Napoli – Tanti nomi ma Gattuso vuole Immobile

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Crisi covid,suicida piccolo imprenditore

Mario Scala

Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

View all posts by Mario Scala →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *