QUESTIONE DI MODULI – Sfida di tattica e bellezza contro la Sampdoria

 
 
lecce napoli tattica
   

La terza giornata del girone di ritorno vede di scena la Sampdoria al San Paolo, si gioca sabato 2 febbraio alle ore 18:00. Napoli-Sampdoria sarà una partita molto tattica.

La Sampdoria di Marco Giampaolo

I doriani scenderanno in campo con il consueto 4-3-1-2. In porta ci sarà Audero, i terzini saranno Bereszynski a destra e Murru a sinistra. La coppia di difensori centrali sarà composta Andersen e Colley, quest’ultimo in ballottaggio con Tonelli pienamente recuperato. Davanti alla difesa il tecnico nato in Svizzera schiera Ekdal con Jankto e Linetty mezzali. Il ballottaggio per il ruolo da trequartista è stato vinto da Ramirez che ha superato Saponara nelle gerarchie. Anche in attacco dubbi per Giampaolo che pare però preferire Defrel, a discapito di Gabbiadini, per affiancare l’inamovibile ed instancabile Fabio Quagliarella. Marco Giampaolo è alla terza stagione consecutiva alla guida tecnica della Sampdoria. Il suo credo? Possesso palla, bel gioco e cura nei minimi particolari della fase difensiva, vi ricorda qualcuno?

In fase di possesso i terzini si alzano sulla linea dei centrocampisti per creare soluzioni di gioco ed ampiezza. I centrali partecipano all’impostazione della manovra fino al cerchio di centrocampo. Il trequartista crea spazio per le mezzali abbassandosi verso il portatore di palla. Rapide e precise triangolazioni palla a terra tra difensori e centrocampisti consentono ai doriani di superare la prima linea di pressione. La Sampdoria riesce a diventare pericolosa con diverse soluzioni: verticalizzazioni (meno frequenti), cross dalle corsie laterali anche non necessariamente da fondo campo ed il tiro dai fuori. Quest’ultima soluzione viene creata allargando le maglie avversarie con i movimenti del trequartista e degli attaccanti.

Il Napoli di Carlo Ancelotti

Gli azzurri sono chiamati a riscattare in campionato e davanti al proprio pubblico l’uscita dalla Coppa Italia a vantaggio del Milan. Il Napoli dovrà inoltre cancellare l’amaro ricordo del 3-0 dell’andata. Anche per Carlo Ancelotti alcuni dubbi di formazione, ma non di modulo, sarà 4-4-2. Tra i pali torna Meret in campionato, Malcuit sembra essere il leggero vantaggio su Hysaj per una maglia da titolare. Albiol e Koulibaly saranno i centrali di difesa mentre a sinistra più Ghoulam che Mario Rui. Dopo l’infortunio dello scorso 26 dicembre torna in campo il capitano Marek Hamsik che con Allan reggerà il centrocampo. Completano la linea mediana Callejon e Zielinski. L’ultimo ballottaggio riguarda il calciatore che affiancherà Insigne in attacco: Mertens in leggero vantaggio su Arek Milik.

Napoli-Sampdoria si preannuncia come una bella partita. Dal punto di vista della tattica il movimento a tutto campo del trequartista sarà la spina nel fianco per il Napoli. Allan ed i terzini saranno chiamati ad un grande lavoro di controllo e concentrazione. i blucerchiati soffriranno l’ampiezza del gioco del Napoli che con le capacità di Malcuit e Ghoulam sfocerà in cross e sovrapposizioni, prevalentemente sulla catena di sinistra. Gli uomini chiave saranno Ramirez ed Allan.

Mario Scala

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *