Il Roma – Napoli-Reina, rinnovo a un passo: manca solo l’ufficialità! I dettagli

   

L’edizione odierna de Il Roma scrive sulla trattativa Napoli-Reina

Mai così vicini. Il matrimonio tra il Napoli e Reina sembrava dover finire dopo la cena di saluti a Villa d’Angelo ed, invece, andrà avanti. Ci sono tutte le premesse affinché il portiere spagnolo resti un altro anno rispetto alla data di scadenza del suo contratto. Non andrà via, dunque, nel 2018 ma potrà partire nel 2019 permettendo così ad un giovane collega di crescere sotto la sua ala protettiva.

L’ATTESA. Al momento non c’è niente di ufficiale ma appena tornerà De Laurentiis da Los Angeles ci sarà un incontro con Quilon, manager di Pepe, per mettere tutto nero su bianco. Lo stesso agente iberico ha voluto smentire attraverso la radio ufficiale un rinnovo con mini-clausola. Qualche addetto ai lavori del mercato aveva fatto una supposizione evidenziando che ci potesse essere un veto economico di un milione di euro per andare via ma non è così. Sarebbe il modo più facile per salutare nel caso in cui non ci siano più le premesse per continuare. Sarà fondamentale, a prescindere da tutto, che il patron e il portiere si chiariscano. Non farà bene a nessuno mantenere il punto. Queste bambinate, così come apostrofate dal papà dello spagnolo, rischiano solo di rompere il giocattolo e l’armonia dello spogliatoio. Sicuramente alla festa dello scorso maggio ognuno poteva togliere occasione. Il patron facendo una battuta poco felice e il giocatore imbronciandosi subito e andando via da via Aniello Falcone assieme alla moglie. Per non parlare poi delle reazioni su Twitter e Instagram. Comunque, tutto è bene quello che finisce bene e quindi ci sarà un inizio di stagione con delle certezze in ogni zona del campo.

SARRI FELICE. Ci tenevano tutti affinché Reina restasse ancora in azzurro. Tifosi, giocatori ma soprattutto l’allenatore. Il toscano glielo aveva detto al presidente nell’incontro a Roma che non si doveva toccare nulla della vecchia formazione. I titolari dovevano restare tutti per evitare delle false partenze. Cominciare subito la stagione con i prelimi nari di Champions senza il punto di riferimento tra i pali avrebbe creato qualche difficoltà di troppo. Reina è l’allenatore in campo e riesce a fare stare tranquilli tutti quando il pallone arriva tra i suoi piedi. Nello scorso torneo ha avuto qualche problema ma è fisiologico. Non esiste un portiere perfetto. Lo stesso Buffon contro la Roma si è fatto trovare impreparato. Pepe ha la leadership di tutto lo spogliatoio, ha esperienza da vendere e riesce a fare stare bene tutto il gruppo. La sua mancanza si sentirà quando andrà via ma nel frattempo potrebbe forgiare un virgulto collega in modo tale che quando andrà via lascerà la porta azzurra in buone mani. Adesso non resta altro che attendere l’ufficialità di tutto. Le parti rispetto al passato sono più vicine. Quilon era stato ottimista dall’inizio così come il padre del portiere. Adesso dovrà essere proprio Pepe a sorridere perché sicuramente a De Laurentiis è già passato tutto un minuto dopo l’accaduto. Poi è partito per Los Angeles e non si è più parlato di niente.

Fonte: Giovanni Scotto per Il Roma

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×