Spal-Napoli 1-2, le pagelle: sorpresa Mario Rui, Allan super, Meret saracinesca

 
 
   

Spal-Napoli 1-2, le pagelle:

Alex MERET 7,5 – Inoperoso per oltre un’ora di gioco, diventa protagonista improvvisamente. Prima per un errore in disimpegno che poteva costare caro, e poi per una serie di parate che dimostrano tutto il suo talento. Sfiora l’imoresa sul rigore di Petagna.

Kevin MALCUIT 6,5 – Parte in sordina poi guadagna terreno e gioco. Annulla completamente il dirimpettaio Fares e si distingue per alcune ottime sortite offensive. Buono anche il suo apporto in fase di copertura. Sfiora anche il gol.

Sebastiano LUPERTO 5,5 – Match dal doppio volto per il giovane centrale azzurro: bene finché il Napoli non subisce, male quando avanza la Spal. Suo il fallo che regala il rigore e il pareggio momentaneo alla Spal.

Kalidou KOULIBALY 6 – Un errore in apertura, a cui rimedia con un intervento pericoloso al limite del penalty. Poi sale in cattedra e chiude tutto. Qualche difficoltà nel finale ma tutto sommato sufficiente.

Mario RUI 6,5 – In grosse difficoltà quando Lazzari attacca, ma non connette leggerezze. Diventa protagonista con un gran gol siglato nel finale che regala i 3 punti al Napoli.

José Maria CALLEJON 6 – Brillante e propositivo, è la solita spina nel fianco dell’avversario di turno. Confeziona l’ottimo assist per la rete decisiva di Mario Rui. Peccato per la persistente scarsa vena realizzativa confermata anche ieri (dal 91′ Gianluca GAETANO s.v.)

ALLAN 7 – Sicuramente il miglior azzurro in campo dopo Meret. Alza una diga a centrocampo soprattutto nel primo tempo, quando i compagni di reparto lo assistono. Si muive bene anche da trequartista tra linee e segna un gol di pregevole fattura.

Fabian RUIZ 5,5 – Due errori grossolani lanciano gli avversari rete. Lo spagnolo appare spento e fuori dalle dinamiche di gioco. Anche se per due volte sfiora il gol di testa. Quasi mai preciso negli appoggi.

Amin YOUNES 6 – Manda in tilt la difesa avversaria tagliando a fette il campo dalla trequarti in su. Nel primo tempo è assoluto protagonista con spunti e giicate di pregevole valore. Pecca un po’di egoismo, poi regala ad Allan l’assist vincente. Poi si spegne alla distanza. (dal 66′ Simone VERDI 5 – mezz’ora di anonimato assoluto, dove sbaglia anche qualche appoggio)

Piotr ZIELINSKI 5,5 – Viene schierato da seconda punta e mette in difficoltà la Spal per la sua posizione tra le linee, ma in sostanza combina poco (dall’85’ Faouzi GHOULAM s.v.)

Arek MILIK 6 – Colpisce il legno numero 26 della stagione, poi cicca un altro paio di occasioni, una clamorosa perché si affretta a concludere. Nel mezzo tante sportellate e movimenti utili ad aprire spazi per i compagni.

Sullo stesso argomento:
Davide Ancelotti: “Bellissima partita sotto tutti gli aspetti, stagione positiva. Il prossimo anno sarà ancora migliore! Se va via Allan? Vi dico che…”

Potrebbe interessarti anche:
Meret: “Ci teniamo a superare gli 80 punti chiesti dal mister. Il prossimo anno faremo di tutto per stare in alto e dare fastidio alla Juve. Semplici? Mi ha aiutato nella crescita…”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *