Pubblicato il: 15 Ottobre 2019 alle 8:59 pm

Stretta della FIFA sul razzismo – Pronte sanzioni a livello mondiale

contratti scadenza

Il presidente della FIFA Gianni Infantino traccia la via del rigore per risolvere il problema del razzismo nel calcio ed anche a livello sociale.

Stando a quanto riportato da Il Corriere della Sera, l’idea del numero uno FIFA sarebbe quella di applicare il Daspo a livello mondiale, vietare quindi l’ingresso in tutti gli impianti del mondo:

“«Tante volte diciamo che non c’è posto per il razzismo nel calcio, tuttavia affrontiamo ancora delle sfide nel nostro sport come nella società. Avremo bisogno del sostegno delle autorità pubbliche per identificare e punire i colpevoli, ma dovremo anche pensare in modo più ampio a cosa fare per risolvere il problema. Chiedo agli organi di governo del calcio di unirsi a noi e di pensare insieme a modi più forti ed efficaci per sradicare il razzismo nel calcio». Gianni Infantino, numero uno del calcio Mondiale, sceglie la via più dura contro certe intemperanze. L’ultima lunedì sera in Inghilterra-Bulgaria.

Questa strada passa attraverso le sanzioni più dure nei confronti degli hooligan razzisti: «Suggerisco a tutti gli enti calcistici dei vari Paesi di mettere in atto regolamenti che prevedono espulsioni a vita dagli stadi per coloro che sono ritenuti colpevoli di comportamento razzista durante una partita di calcio. La Fifa può quindi estendere tali divieti a livello mondiale», ribadisce Infantino. Al di là dei saluti nazisti e dei fischi agli Inni Nazionali, i tifosi bulgari hanno preso di mira i calciatori di colore inglesi. Adesso la Fifa invita le organizzazioni mondiali ad applicare l’espulsione a vita dagli stadi per comportamenti razzisti, garantendo di estendere questi divieti a tutti gli stadi del mondo. 

«Avremo bisogno del sostegno delle autorità per aiutarci a identificare e punire i colpevoli, ma probabilmente dovremo anche pensare in modo più ampio a cosa possiamo fare per risolvere questo problema – ha proseguito il presidente della Fifa -. Chiedo a tutti gli organi di governo del calcio di unirsi a noi e di pensare insieme a modi nuovi, più forti ed efficaci per sradicare il razzismo dal calcio», ha concluso.

Intanto l’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti di entrambe le Federazioni: contro Sofia per i cori, i saluti nazisti, i lanci di oggetti. Contro entrambe per i fischi agli inni nazionali. Il presidente della Federcalcio Borislav Mihaylov si è dimesso.”

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Pardo: ”Milik ha ritrovato il gol con la Polonia ed è importante per un attaccante”

Prudnikov: “Zinchenko è stato vicino al Napoli, ma …”

Pellissier: ”Giusto che Ancelotti parli apertamente di Scudetto”

Malfitano (GdS): ”Mettere in discussione Ancelotti è da pessimisti”

Andrea Ramazzotti:  ”Di Lorenzo dal primo minuto con la Nazionale”

Mario Scala

Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

View all posts by Mario Scala →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *