Top&Flop: Fernandez che piacere! Dzemaili quanti regali

   

SSC Napoli v Torino FC - Serie ATop:       A margine di una partita giocata per lo più nel centrocampo dalla Roma, si può dire che il Napoli ieri sera ha ragionato da vera squadra che punta a grandi cose come coppe e campionato, cioè con la giusta cattiveria agonistica.

Per la prima volta in campionato, probabilmente, ha portato a casa più di quanto meritasse. Gli azzurri sono stati cinici, capaci di colpire al momento giusto dopo aver lasciato l’iniziativa delle varie incursioni, per altro velocissime, all’avversario e questo è sintomo di grande squadra con una mentalità finalmente vincente.

Ieri il Napoli è stato bravo a far quadrato e ad affrontare gli affondi dei giallorossi per poi ripartire e sferrare il colpo. Colpo che, in varie occasioni, è stato sbagliato ma l’attacco azzurro è riuscito a trarre il massimo da poco.

Decisivi nel far quadrato e contenere le sfuriate dei giallorossi sono stati oltre al grande Reina che si è reso protagonista di importantissime parate, vedasi quella su Maicon, anche Fernandez  che, a mio avviso, è stato perfetto ieri sera, proprio al Top.

Tempo addietro vedendo le incursioni di un Gervinho con le sue corse micidiali avremmo chiuso gli occhi e pregato qualsiasi santo affinché ci aiutasse da quella situazione di pericolo visto che a marcarlo c’era il solito Fernandez. Ebbene si, dopo aver varie volte detto peste e corna sul difensore della nazionale argentina oggi, senza ombra di dubbio, lo mettiamo al vertice di tutte le classifiche di rendimento.

Ieri sera Fernandez marcava Gervinho in modo esemplare e con il valido aiuto di Albiol sono riusciti a contenere la Roma per vie centrali. Fernandez ieri sera correva quasi più di Gervinho, entrava in tackle in scivolata in modo provvidenziale e più di una volta è riuscito ad avanzare palla al piede per vie centrali servendo gli attaccanti meglio dei centrocampisti.

Insomma, sembra che la vicinanza di un grande difensore quale è Albiol lo stia facendo crescere professionalmente, perché si ieri ha fatto la partita perfetta ma sono già alcune gare che il difensore argentino sta dimostrando una grande crescita e più padronanza di quel reparto. Complimenti anche a Benitez che ha creduto fortemente in lui.

Fernandez che piacere!!!

 

Flop:     Anche ieri sera le note dolenti certo non sono mancate, ci riferiamo ad Hamsik e a Dzemaili su tutti, autori di prestazioni davvero inguardabili e non certo all’altezza della loro fama.

Ieri Hamsik è incappato in un’altra prestazione sotto tono risultando, a tratti, anche irritante, non riuscendo proprio a trovare il ritmo partita. L’unica cosa che è riuscita allo slovacco contro la Roma è stato farsi sostituire da Insigne.

Ma mentre il capitano, da parte sua, ha la scusante che dopo l’infortunio è stato fermo per due mesi ed ancora deve ritrovare i novanta minuti nelle gambe, Dzemaili invece non può avvalersi di alcuna giustificazione. Buttato nella mischia dopo gli improvvisi forfait di Jorginho e di Behrami, non ha indovinato un passaggio fallendo anche la fase di interdizione. E’ risultato talmente poco utile che Benitez lo ha sostituito con Henrique dopo un’ora di gioco.

Insomma, il Napoli non può più permettersi di regalare un giocatore all’avversario  proprio ora che arriva il periodo del rush finale.

Indecisioni in qualche partita ci possono pure stare caro Dzemaili, ma regali no!

Pasquale Sommella

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×