Top&Flop – Gargano onnipresente, Insigne fantasma

 
 
   

GARGANO 2706TOP – Diciamocelo francamente: Ieri sera tutti i tifosi del Napoli sono rimasti piacevolmente sbalorditi dalla grande prestazione fornita da Walter Gargano. Lo ricordavamo molto più pasticcione e indisciplinato. Invece, nella partita di ieri sera, il buon Walter ha dato dimostrazione che, se vuole, può essere un buon centrocampista. Stanotte i calciatori dell’Athletic Bilbao al solo pensiero del ‘Mota’ avranno gli incubi. Sembrava indemoniato per come attaccava tutti gli avversari che capitavano nelle sue vicinanze. Instancabile nel raddoppiare le marcature, nel pressare e nel recuperare i tanti passaggi sbagliati dai suoi compagni. Ma la vera sorpresa della serata è il numero dei passaggi sbagliati: solamente due, in novantacinque lunghi minuti. CHAPEAU 

FLOP – Contro il Bilbao ci sono stati tanti azzurri al di sotto delle loro possibilità. Da Callejon a Hamsik, da Maggio a Britos, ma il vero flop della serata è stato l’unico partenopeo in campo: Lorenzo Insigne. All’alba del match si divora un clamoroso gol che avrebbe spianato agli azzurri la qualificazione ai gironi di Champions League. Da quell’errore non s’è più ripreso, sbagliando passaggi su passaggi, tentando scellerati colpi di tacco a centrocampo. Colpevole, insieme a Britos, del gol spagnolo. La ciliegina sulla torta di una prestazione scialba è stata la reazione che Lorenzo ha avuto all’uscita dal campo, quando Benitez l’ha richiamato in panchina sostituendolo con Mertens. Ai fischi dell’intero stadio, Insigne ha reagito come ha fatto Cavani nell’amichevole giocata l’11 agosto scorso. Caro Lorenzo, capiamo la tua delusione nel sentire quei fischi, ma non hai reagito da umile campione. Un campione reagisce facendo parlare il campo, deve conquistare lo stadio sfoderando prestazioni eccelse. SEI GIOVANE E TI PERDONIAMO, MA NON FARLO PIU’.

Fabio Sorrentino

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Avatar

About Fabio Sorrentino

Il Napoli è la mia unica fede