Udinese, Nicola in conferenza: “Domani vogliamo mostrare il nostro calcio! Cercheremo di osare con equilibrio, questa la chiave per battere il Napoli. Sulla formazione…”

 
 
Davide Nicola Udinese
   

La conferenza stampa del tecnico dell’Udinese Davide Nicola

Davide Nicola, tecnico dell’Udinese, alla vigilia della sfida col Napoli è intervenuto in conferenza stampa: “La Juventus ha dimostrato di non essere una squadra qualunque, anche in Champions. I primi tre gol subiti sono nati da situazioni di poca attenzione, è mancata la sintonia e l’aggressività, fermo restando che avevamo la Juve davanti e fermo restando la nostra voglia di fare una partita di livello. Ora c’è il Napoli e proveremo a fare bene, sappiamo che domani sarà difficile, come lo sapevamo prima della Juventus”.

Altra convocazione per Kevin Lasagna da parte del ct Mancini: a che punto è il suo processo di crescita?
“Si è allenato molto bene in settimana, mi auguro vada in campo come contro la Juventus. Sicuramente si può fare di più e cercheremo di farlo tutti nella prossima gara”.

Che cosa vorrebbe vedere domani in particolare?
“Voglio vedere la capacità di osare mantenendo l’equilibrio e dobbiamo puntare alla nostra Champions, che è la salvezza. E per questo dobbiamo ragionare sul lungo periodo ma in ogni partita c’è la possibilità di raccogliere punti. Domani vogliamo far vedere il nostro calcio mantenendo l’equilibrio. Dietro abbiamo qualche defezione in più, ma non cerchiamo scuse”.

De Maio come sta?
“Vedremo se riusciremo a recuperarlo, ma abbiamo lavorato anche per altre soluzioni e siamo curioso di vederla contro una squadra come il Napoli”.

Avete provato il cambio di modulo anche in amichevole, domani potremo vederlo?
“Magari non ve ne accorgete durante la partita, ma lo abbiamo fatto anche contro la Juventus, cambiando e mettendo il 3-4-3 in fase di possesso. E’ un modo che mi permette di avere equilibrio, con alcuni accorgimenti, schierando però più giocatori offensivi”.

Il Napoli è la squadra più forte sulle corsie laterali dell’intero campionato, come fermarli?
“Ripeto: la chiave di volta è osare mantenendo il giusto equilibrio: ci saranno le condizioni per farlo, sugli esterni loro costruiscono ma per andare ad attaccare la linea, lo fanno davvero molto bene e noi ci siamo allenati per arginare queste qualità. Siamo riusciti a fare un gol contro la Juve, perché non dovremmo riuscirci contro il Napoli? Abbiamo sbagliato in alcune impostazioni e dobbiamo crescere in questo”.

Pussetto e Okaka come stanno?
“Okaka è rientrato venerdì, mentre Pussetto sta bene e ha fatto alcuni allenamenti differenziati solo per riassorbire una botta”.

Dieci giocatori in Nazionale, non il massimo per preparare la sfida al Genoa:
“Lo sapevamo, è una situazione che conosciamo. Noi rimaniamo con 5-6 giocatori durante la sosta e concentreremo la nostra attenzione su questi, che sono in recupero. Penso a Behrami e Badu”.

Cosa è successo a Teodorczyk? Barak?
“Teodorczyk era rientrato ad allenarsi dopo l’operazione ma aveva ancora problemi col pube, ma siccome è un giocatore con un carattere importante faceva di tutto per essere a disposizione 15-20 minuti a partita, ma abbiamo preferito lasciarlo fuori per permettergli di risolvere il problema alla radice, visto che poi arriverà un ciclo con tante partite ravvicinate. Barak? Credo abbiamo concluso il suo campionato”.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *