PAGANESE Berretti- Segna Pirozzi poi ci pensa “Super Borsellini”, contro l’Arezzo è 1-1

davide borsellini
   

 

Paganese Berretti: tra le fila della Berretti il classe ’98 Piersilvio Acampora è stato nuovamente convocato con la prima squadra allenato da mister Grassadonia

Sabato pomeriggio, al centro sportivo “La Nave” di Castiglion Fiorentino, si è disputata la gara tra Arezzo e Paganese valida per la 17° giornata del campionato Berretti.

L‘Arezzo di mister Alessandria è arrivato alla vigilia del match con 14 vittorie e 1 pareggio mentre la Paganese di mister Finestra ha subito nello scorso turno di campionato una sconfitta casalinga ad opera del Tuttocuoio per 0-1.

Nella formazione dei padroni di casa tornano tra i titolari, dopo la squalifica, sia Bernardini che D’Abbrunzo e in avanti c’e’ il solito Iacuzio. Tra le fila degli azzurrostellati gioca dal primo minuto il portiere Davide Borsellini, dopo l’ottimo esordio avvenuto sabato scorso in Lega Pro nella gara Foggia-Paganese 2-2. Inoltre, mister Finestra, ancora una volta da fiducia a Simone Festa, classe ’99, a Cossentino ex Napoli e in avanti iniziano Sburlino Migliaccio e Amoroso Tra l’Arezzo primo, con il secondo miglior attacco, e la Paganese quinta in classifica, tra le migliori difese ne è uscito un pareggio che soddisfa enormemente i campani; attualmente, sono la seconda squadra che è riuscita a pareggiare contro i toscani in questo campionato.

L’Arezzo parte subito forte e sfiora più volte la rete ma è la Paganese a realizzare il vantaggio nella parte finale del primo tempo con Pirozzi; l’attaccante azzurrostellato arriva da solo davanti al portiere amaranto e lo trafigge con un tiro potente. Nella ripresa i padroni di casa spingono sull’acceleratore ma il risultato nei primi 15 minuti non cambia. Al 62′ arriva la svolta con l’arbitro che espelle per doppia ammonizione Ranieri, reo di un fallo in area di rigore, e assegna la massima punizione all’Arezzo. Sul dischetto va Iacuzio che trasforma il penalty per l’ 1-1. A questo punto la Paganese, ridotta in dieci uomini va in difficoltà, ma sale in cattedra la difesa campana che respinge colpo su colpo gli assalti granata ed è straordinario il classe ’99, Borsellini. Il portiere della Paganese infatti, si ricorda di aver esordito “tra i grandi” la settimana precedente e sfodera una serie di ottime parate che salvano il risultato. Dopo alcuni minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine dell’incontro. Ottimo pari per i campani che nel prossimo turno ospiteranno il Pontedera, già battuto all’andata per 3-0 in terra toscana.

Da segnalare, infine, il momento positivo che sta vivendo l’estremo difensore della Paganese, cresciuto nel settore giovanile della Lazio, che probabilmente lo ha lasciato libero troppo presto. Onore e merito, quindi, alla Paganese non solo per aver preso ed inserito il giovane talento nella propria rosa ma per aver dato allo stesso Borsellini la fiducia che merita (clicca qui per articolo)

AREZZO – PAGANESE    1-1

Formazione AREZZO: Sashiri, Kouadio, Testi, D’Abbrunzo, Bernardini, Minocci (25’st Galantini), Brunetti, Bozzi, Iacuzio, Magara, Romagnoli (35’st Benucci). A disp.: Maffetti, Arcaba, Zammuto, Pauselli, Rampelli, Paradiso, Dai Pra. All.: Alessandria.

Formazione PAGANESE: Borsellini, Carotenuto, Trotta, Festa, Cossentino, Ranieri, Pirozzi (20’st Colonna), De Feo, Sburlino (40’st Stoia), Amoroso (20’st Manna), Migliaccio. A disp.: De Gennaro, Cioce, Catapano, Izzo, Pisano, Rivelli. All.: Finestra.

Reti al 35’pt Pirozzi (P), 17’st Iacuzio (A)

Piero Vetrone