Pubblicato il: 6 Dicembre 2019 alle 12:06 pm

Agresti su Ancelotti: ”Non si può distruggere la sua carriera per i risultati ottenuti in campionato”

Agresti Stefano
Loading...

Agresti: Ancelotti è uno degli allenatori più vincenti nella storia del calcio e quando il Napoli lo ha preso ha fatto un grande colpo

Stefano Agresti è intervenuto a Radio Sportiva, durante la trasmissione ‘Microfono Aperto’, per parlare tra -l’altro- anche di Ancelotti allenatore del Napoli.

Queste le parole del giornalista:

SU PIATEK

E’ un patrimonio del Milan, su cui sono stati investiti oltre 30 milioni di euro. Il suo rendimento sta facendo sorgere molti dubbi, c’è bisogno di rilanciarlo. L’alternativa è Leao, a meno che non arrivi Ibra e allora cambierebbe tutto.

SU NAINGGOLAN

Conte ha detto una frase inopportuna, perché la cessione è arrivata quando lui non era ancora allenatore dell’Inter. Non è bello che ora faccia la morale su vicende che non ha vissuto e non è rispettoso nemmeno nei confronti del Cagliari.

AGRESTI SU ANCELOTTI

E’ uno degli allenatori più vincenti nella storia del calcio e quando il Napoli lo ha preso ha fatto un grande colpo. I risultati che ha ottenuto in campionato sono deludenti ma non si può distruggere la sua carriera per questo.

SU LAUTARO

E’ una fortuna averlo in squadra, poi le vie del mercato sono infinite. L’Inter sta lavorando per rinnovargli il mercato.

AGRESTI SU ICARDI

Il PSG ha l’intenzione di riscattarlo ma c’è bisogno del suo consenso, vista anche la concorrenza degli altri attaccanti. A quanto ci risulta il PSG vuol convincerlo a rimanere a Parigi.

SUL CENTROCAMPO JUVE

Non è all’altezza delle ambizioni. I 2 acquisti estivi Ramsey e Rabiot per il momento si stanno rivelando dei flop.

SU IBRA

Il Bologna si è mosso e l’interessamento è stato apprezzato da Ibra, ma la sensazione è che la scelta ricada sul Milan.

SU CONTE

Gli allenatori fanno molto la differenza lavorando sulla testa. Lui ha sempre ottenuto dai propri calciatori più del loro valore. Magari dopo 2-3 anni ha dato tutto e c’è bisogno di cambiarlo, ma il suo impatto di solito è straordinario. Conclude Agresti.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *