Ancelotti in conferenza: “Sono partite che si giocano in 14. Mi aspetto una prova di coraggio ed intensità”

 
 
ancelotti
   

La SSC Napoli, tramite il proprio sito ufficiale ha diffuso i contenuti della conferenza stampa di Carlo Ancelotti ed Amin Younes alla vigilia di Salisburgo-Napoli:

“Affrontiamo due sfide contro il Salisburgo in cui ci giochiamo molto in chiave qualificazione“. Carlo Ancelotti presenta così non solo il match di domani ma anche il ritorno al San Paolo contro gli austriaci.

“Ci troveremo di fronte una squadra che da anni ha una sua idea di gioco anche se ha cambiato molto in fatto di uomini. Hanno mostrato di saper giocare a viso aperto contro chiunque”.

“Dalla mia squadra mi aspetto coraggio e intensità. Dovremo esprimere la nostra mentalità per comandare il gioco e avere una personalità ben definita”.

“Abbiamo bisogno sia delle qualità individuali che di quelle di gruppo. Il risultato di domani può darci delle risposte precise”.

Giocherà Milik?

“Milik ha sempre giocato o dall’inizio o a gara in corso quando è stato bene. Quando era infortunato non potevo certo utilizzarlo. Non ho ancora deciso la formazione ma sicuramente domani sarà fondamentale sia chi giocherà titolare, sia coloro che entreranno”.

“Sono partite che si devono giocare in 14, facendo leva sugli uomini che possono incidere partendo dalla panchina”. 

Dopo il ritorno al successo di sabato, c’è più positività nell’ambiente?

“Più che altro ho tutti i nazionali che sono rientrati da più giorni, compreso Lozano che si è allenato bene, e quindi posso disporre di più scelte. Sappiamo l’importanza che detengono queste partite ma se diamo il massimo possiamo conquistare la vittoria”.

“Abbiamo preparato con molta attenzione la gara sapendo che dovremo e vogliamo essere noi a indirizzare i binari tattici del match con personalità e carattere”.

“Sarà una partita importante e difficile”. Amin Younes, al fianco di Carlo Ancelotti nella conferenza di vigilia in Austria, ricalca il tema del tecnico in chiave di presentazione del match contro il Salisborgo.

“Giochiamo in un ambiente caldo contro un avversario che interpreta sempre un calcio offesivo e di spinta continua”.

“Dobbiamo essere pronti a ribattere la loro pressione a poi imporre la nostra mentalità. Conosciamo la difficoltà del match ma abbiamo allo stesso tempo fiducia nei nostri mezzi”.

Che insidie troverete tatticamente?

“Il Salisburgo è una squadra giovane e piena di entusiasmo. Ha molti elementi di talento ed una idea di calcio sempre propositiva. Abbiamo gradissimo rispetto delle loro potenzialità, però sappiamo che se riusciremo a imporre il nostro gioco possiamo ottenere un risultato positivo”.

Sei rientrato in campo dall’inizio contro il Verona, senti maggiore fiducia adesso?

“Io intanto ringrazio il mister per questa fiducia che sento e che mi ha dato. Spero sempre di crescere e di poter dare il mio contributo in questa stagione lunga e impegnativa. Il Napoli è un Club splendido e sono felice di essere in azzurro”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *