Pubblicato il: 2 Luglio 2014 alle 11:28 am

Benitez su Brasile 2014: “È il Mondiale dell’equilibrio”

BENITEZ 2222Come ormai consuetudine dopo ogni evento sportivo importante, Rafa Benitez dal suo sito internet dice la sua sugli scenari della massima competizione mondiale:

Più che calcio è matematica, e soprattutto, aritmetica e statistica. Arrivato a questo punto è senza dubbio un dato inconfutabile. Un segno evidente ed innegabile di equilibrio in cui ci imbattiamo quotidianamente in questo Brasile 2014, Cinque incroci degli ottavi di finale sono finiti ai supplementari, ed alcuni di essi, due per la precisione, hanno avuto bisogno dei calci di rigore per decidere chi avrebbe dovuto proseguire e chi tornare a casa in questa fase finale del campionato del Mondo di calcio. Tutto ciò, per quanto mi riguarda, aggiunge competitività ed emozione ad un evento già di per se stupendo. Francia, Germania, Argentina e Belgio, tre nazionali europee su quattro, in un torneo poco propizio per le selezioni del ‘vecchio continente’, passano il turno aggiungendosi a Brasile, Colombia, Olanda e Costa Rica, andando a bilanciare il numero di qualificate tra squadre europee ed americane.

 

Carmine Gallucci

Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

View all posts by Carmine Gallucci →