Benitez: “Gabbiadini e Zapata titolari, nessun caso Inler. Ecco cosa penso della Coppa Italia

BENITEZAppena terminata la conferenza a Castel Volturno, con il solito Rafa Benitez che regala come sempre ricchi spunti.

De Guzman e David Lopez – “Altri due giocatori capaci di fare la differenza. Il primo è in grande crescita grazie ad un grande lavoro che sta svolgendo, non solo grazie alla mia fiducia. David Lopez fa un lavoro particolare, di rottura ed impostazione costantemente tra le linee, il giocatore che ci serviva”.

Su Inler – “E’ un giocatore importante, la rosa è ampia ed è giusto dare spazio a tutti ed a chi è in forma o ci può essere più utile in una determinata partita. Conosciamo bene le potenzialità di Gokhan e ci sarà utilissimo per le prossime gare ed il prosieguo della stagione, non c’è nessun caso e non è sul mercato, come ripetuto più volte”.

Attenti all’Udinese – “Mente e concentrazione solo alla gara di domani. Vincere un trofeo è sempre importante, dà la spinta per arrivare ancora lontano. Di Natale? Parlano i numeri per lui, conosciamo tutti la sua pericolosità”.

Andujar. “Se partirà dal primo minuto? Non posso svelare troppo. Può darsi…”

Gli infortunati – “Abbiamo ancora tanti infortunati ai box. Lorenzo sta recuperando in fretta, lo stesso vale anche per Zuniga, stanno correndo e spero che presto si riaggregheranno al gruppo. Stesso discorso per Michu: settimana prossima tornerà a Castel Volturno, speriamo stia meglio”.

La grinta di Gargano – “Walter è un giocatore indispensabile per noi, un vero professionista ed esempio per tutti. Quando scende in campo dà sempre il massimo ed accetta ogni scelta, non posso lamentarmi”.

Strinic – “Abbiamo parlato con lui dopo l’ottima gara dell’Olimpico, stiamo valutando se, considerando che è reduce da un infortunio, convenga dargli continuità o gettarlo nella mischia in maniera graduale. Nonostante ciò, tecnicamente e tatticamente è un giocatore molto importante per noi, ci darà un surplus importante in questa seconda parte di stagione”.

Zapata – “Sì, domani può giocare. Tutti hanno la possibilità di farlo. Lavorano tutti benissimo, ma dovrò fare qualche cambio perché guardo avanti. Se facessi giocare sempre gli stessi sarebbe complicato mantenere alta la concentrazione di tutti”.

Vittoria all’italiana all’Olimpico -“Noi abbiamo sempre fatto lo stesso modulo. Dobbiamo dare merito alla Lazio, ha fatto una gara d’intensità ed ha fatto bene. Il merito è anche della nostra squadra che da Firenze sta migliorando sulla fase difensiva. Nelle ripartenze non abbiamo fatto bene, altrimenti sarebbe finita con un risultato diverso”.

Formato Coppa Italia – “Ho visto la Coppa in Spagna e si giocava la partita secca, poi ne hanno fatte due in modo da poter recuperare chi ha perso la prima. Bisogna dare la possibilità ai campioni della coppa di qualificarsi in Europa. Poi bisognerebbe sorteggiare se una squadra gioca in casa o in trasferta, in modo da poter dare la possibilità a squadre di minor livello di vincere la coppa”.

Gabbiadini – “Si è allenato bene in settimana ed è in forma. Se tutto andrà come previsto, potrebbe essere domani il giorno del suo esordio dal 1′”.

Coppa Italia – “Noi siamo i campioni della coppa e dovremo onorarla. Ho spiegato prima che dobbiamo sfruttare tutta la rosa, dando chances a chi ha giocato di meno. Affrontiamo la partita con la voglia di vincere”.

Fonte: SpazioNapoli