CALCIO IN CAMPANIA – Dalla B alla C, risultati e partite in pillole

   
CALCIO IN CAMPANIA
   

In questa rubrica, che verrà pubblicata ogni settimana, ci sarà un resoconto di tutte le partite disputate dalle squadre campane di Serie B e C.

Nell’ ottava giornata di Serie B, il Benevento e la Salernitana vincono rispettivamente con Livorno e Perugia. In Serie C la Juve Stabia vince con il Monopoli, mentre la Casertana pareggia in casa del Matera.

BENEVENTO-LIVORNO 1-0 – Dopo due sconfitte consecutive, il Benevento ospita il Livorno ultimo in classifica. Parte bene la squadra di casa, che ci prova al minuto 6 con un destro dal limite di Bandinelli, che viene deviato in calcio d’angolo. Poco dopo, è sempre il Benevento che si rende pericoloso, sugli sviluppi di calcio d’angolo con il colpo di testa di Maggio, ma Mazzoni si fa trovare pronto. Al minuto 39 Insigne prova ad imitare il fratello Lorenzo, disegnando un assist perfetto (con il sinistro) per Bonaiuto che di testa, da posizione ravvicinata, va vicino al gol del vantaggio, ma Mazzoni stavolta si supera. La seconda frazione di gioco, inizia sempre con i campani padroni del gioco, e con un super insigne, che prima ci prova con il sinistro a giro dalla distanza, e poi, poco dopo, si esibisce in un dribbling tra due difensori, per poi subire fallo in area e guadagnare il rigore. Dal dischetto ci pensa Coda a portare in vantaggio i suoi. Il Livorno prova a pareggiare con Raicevic, che prova una rovesciata da distanza ravvicinata, ma la palla finisce alta. Al minuto 74 il Benevnto sfiora il raddoppio, ancora con Coda che di testa prova a chiudere sul primo palo, ma ancora Mazzoni è bravo a respingere. Nei minuti finali gli ospiti provano di tutto per agguantare il pareggio, ma la strega si difende bene, e conquista la vittoria.

SALERNITANA-PERUGIA 2-1 – In un ”Arechi” bellissimo, anche grazie alla stupenda coreografia della curva, arriva il Perugia di mister Nesta. La prima occasione è per gli ospiti, con Vido che prova un sinistro da posizione defilata, ma Micai respinge in corner. Nella ripresa è ancora il Perugia a rendersi pericoloso, stavolta con Melchiorri che sfrutta un bel assist di Moscati, e schiaccia di testa, ma Micai è bravissimo ad evitare il gol.  Ancora Perugia vicinissimo al vantaggio, con un tiro dalla distanza di Vido, che si stampa sulla traversa. Poco dopo, arriva la prima vera occasione per i padroni di casa, che si trasforma in gol: dopo un batti e ribatti in area perugina, ci pensa  Mazzarani a siglare la rete del vantaggio. Immediata la reazione degli ospiti, con Melchiorri che viene atterrato da Micai e si guadagna il rigore, trasformato poi da Vido. A 13 dalla fine la Salernitana passa in vantaggio con il tiro di Casasola, che beffa Gabriel sul suo palo.

JUVE STABIA-MONOPOLI 2-1 – La Juve Stabia cerca il 6° successo consecutivo, e ospita il Monopoli che viene dalla bella vittoria con la Paganese. I padroni di casa iniziano bene, andando subito vicino al gol al minuto 8, con Carlini che, a porta vuota, calcia a botta sicura, ma De Franco salva sulla linea. Al ’20 è il Monopoli a rendersi pericoloso, con il destro a giro di Scoppa, che finisce di poco a lato.  Pochi minuti dopo, è ancora il capitan Scoppa che si rende protagonista, stavolta con l’assist a Berardi, che a porta vuota sigla il vantaggio degli ospiti. La Juve Stabia pareggia subito, con il colpo di testa di Troest su sviluppi di calcio d’angolo. Ad inizio ripresa, ancora su sviluppi di calcio d’angolo, i campani passano in vantaggio, grazie al gol di Carlini, che approfitta della respinta corta di Pissardo, e da due passi mette in rete il gol del 2 a 1. Al minuto 76, i padroni di casa vanno vicinissimi al 3 a 1, con Canotto, che a due passi da Pissardo calcia a botta sicura, ma il portiere ospite esegue una parata stupenda e devia in calcio d’angolo.

MATERA-CASERTANA 2-2 -Il Matera prova a rialzare la testa dopo 5 sconfitte consecutive, e ospita la Casertana che è reduce dal pareggio con il Catania. Al quarto d’ora i campani si rendono pericolosi, con il destro dalla distanza di Floro Flores, che si spegne sul fondo. Nel finale di primo tempo, il Matera passa in vantaggio, con il gol di Dammacco, che all’ altezza del dischetto, conclude con il destro e porta la sua squadra in vantaggio. All’inizio della ripresa, la Casertana trova il pareggio, con il bomber Castaldo, che da due passi beffa Farroni. I padroni di casa ritrovano il vantaggio pochi minuti più tardi, con il colpo di testa in tuffo di capitan Stendardo, sull’assist di Corso. Al ’67 arriva il pareggio della Casertana, ancora con Castaldo, che schiaccia di testa a porta vuota, e porta il risultato sul 2 a 2.

Mariano La Montagna

La pagina Facebook per seguire tutte le news del calcio in campania

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *