Calciomercato, tra cessioni e acquisti. Tutte le priorità del Napoli di Spalletti

Giovanili

Calciomercato, cessioni e acquisti. Spalletti progetta il suo nuovo Napoli

Il calciomercato non è ancora entrato nel vivo, come da tradizione, quando è in corso una grande manifestazione come Mondiali ed Europei il mercato stenta a decollare. Anche il Napoli è tra i club che aspetteranno la fine della competizione europea, per poi dare il via alla fase calda del mercato sia in entrata che in uscita.

Capitolo cessioni

La mancata qualificazione alla prossima Champions League, ha portato anche una perdita economica non indifferente. Il Napoli potrebbe cedere uno dei suoi prezzi pregiati, per poi finanziare il mercato in entrata. Negli ultimi giorni però, avanza una nuova ipotesi. Ovvero, quella di tenere tutti i big per poi puntellare la rosa con colpi low cost. De Laurentiis aspetta l’offerta giusta per cedere uno tra Koulibaly e Fabian Ruiz, che sono tra gli elementi più richiesti. In entrambi i casi, senza un’adeguata valutazione economica potrebbero anche restare. Da monitorare la situazione legata al rinnovo di Lorenzo Insigne, che senza un accordo per il prolungamento potrebbe partire. Sicuri partenti sono Maksimovic ed Hysaj, con il secondo che potrebbe restare in Italia. Per il terzino albanese è sempre viva l’ipotesi Lazio, dove ritroverebbe Maurizio Sarri. Per il centrale serbo, invece, al momento resta viva l’ipotesi Premier League, ma alla fine potrebbe restare anche lui in Serie A. Anche Ospina è finito sul mercato, per lui si parla di una possibile cessione all’Atalanta. Da valutare anche le situazioni legate a Mario Rui e Ghoulam, perchè almeno uno dei due potrebbe dire addio.

I movimenti in entrata

Con la probabile cessione di Ospina, il Napoli è alla ricerca di un vice Meret. Nelle ultime ore si fa sempre più concreta l’ipotesi legata all’arivvo di Antonio Mirante, che potrebbe arrivare a parametro zero dalla Roma. In difesa con l’uscita di Maksimovic ed Hysaj, potrebbe esserci un doppio acquisto. Per il ruolo di centrale piace sempre Senesi del Feyenoord, mentre la pista che portava a Pau Torres del Villareal sembra ormai accantonata. A destra resta sempre vivo l’interesse per Danilo D’ambrosio dell’Inter, con Spalletti che ha sempre apprezzato la duttilità del terzino partenopeo. Il ruolo di esterno basso a sinistra, invece, merita un capitolo a parte. Il Napoli da anni, forse troppi, non riesce a mettere ordine su quel lato di campo. Ghoulam non offre garanzie sul piano fisico, mentre il rendimento di Mario Rui nella parte finale di stagione è diminuito drasticamente. Giuntoli è sempre sulle tracce del greco Tsimikas, ma il sogno resta sempre Emerson Palmieri. La trattativa con il Chelsea non è delle più semplici, anche perchè la cessione può essere definita a titolo definitivo. I rapporti tra i due club saranno decisivi. A centrocampo con l’uscita di Bakayoko, il Napoli punta dritto su uno tra Berge e Thorsby. Per il primo lo Sheffield chiede una cifra altissima, mentre il mediano della Sampdoria può avere un costo più accessibile. Tra l’altro Berge ha già giocato contro il Napoli ai tempi del Genk, quando si affrontarono in Champions. Già all’epoca il ds Giuntoli prese informazioni, ma il cambio in panchina da Ancelotti a Gattuso frenò l’interesse. Con ogni probabilità verso la fine dell’Europeo il mercato potrà prendere il volo, con il Napoli che potrebbe concretizzare le trattative sia in uscita che in entrata.

Elio Di Napoli

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Coronavirus, il bollettino nazionale: 1147 nuovi casi e 35 morti

Hamsik non dimentica Napoli: “Sono molto legato, seguo spesso gli azzurri”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Scieri: 3 chiedono rito abbreviato, uno è imputato omicidio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.