Caldara: “Mertens nel primo tempo mi ha fregato con una finta bellissima. Vi racconto il secondo gol…”

   

Il difensore dell’Atalanta Mattia Caldara ha rilasciato una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport di cui vi proponiamo alcuni stralci

Mattia, al San Paolo ha fatto un’azione alla Scirea?
“La mentalità è simile: l’idea che i difensori debbano iniziare l’azione. E poi c’è un po’ di tutto: lucidità, istinto, immaginazione. Ci provi e vai”.

Quando lei è partito, l’Atalanta era in vantaggio 1-0 ma in 10 contro 11. Cosa l’ha spinta a risalire il campo fino a Reina?
“Quando ho dato la palla a Spina ero sicuro che sarebbe arrivato fino in fondo: mica lo fermi… E allora sono andato avanti. Gasperini dice che anche noi difensori quando abbiamo la palla al piede possiamo diventare offensivi. Poi Spina mi ha dato una gran palla e io non lo so come ho fatto a segnare…”

Dopo la partita di Napoli la Gazzetta le ha dato 9. Lei quanto si sarebbe dato?
“8,5. Nel primo tempo Mertens mi ha fregato, una finta bellissima”