Club Napoli New York: De Blasio tifa Napoli e presto lo inviteremo a guardare una partita con noi

new-york-logo-150x150Luca Dombrè, uno dei fondatori del Club Napoli New York, ci ha rilasciato un’intervista in cui racconta della sua più grande passione: il Napoli.

Ciao Luca, parlaci un po’ di te e del tuo trasferimento negli U.S.A
Mi trovo da cinque anni a New York, dove sono arrivato poco dopo aver terminato gli studi di Lingue. Sono attualmente al lavoro per accedere all’insegnamento nelle scuole pubbliche della città e collaboro da oltre due anni come redattore di un sito italiano che tratta di cultura e religione. Per il resto, ho ovviamente portato con me,  la passione da sempre coltivata per il Napoli, sebbene emiliano nato da genitori napoletani.
Quando nasce l’idea di fondare un Club Napoli New York?
Un primo club già esisteva al mio arrivo e ne sono subito entrato a far parte con un ruolo organizzativo. A luglio scorso, il club è stato rifondato apportando alcune variazioni sia al nome che allo statuto. Ora abbiamo anche una sede, il ristorante napoletano “Ribalta” a due isolati dalla centralissima Union Square, in cui i tantissimi tifosi napoletani residenti a New York possono finalmente ritrovarsi e guardare insieme le partite.
Ci sono altri Club Napoli in giro per gli States?
Non saprei dare indicazioni precise di luoghi e numeri sul resto del paese, ma per certo sappiamo che non lontano da NYC, a Long Island, pochi mesi prima del nostro è stato fondato un club e prossimamente ci terremmo a stabilire un contatto forte con club-napoli-new-york-150x150quell’associazione.
È vero che il nuovo sindaco di New York tifa Napoli?
Sì, abbiamo avuto conferme che De Blasio è un tifoso azzurro. Quanto prima cercheremo di contattare il suo entourage per invitarlo a guardare con noi le partite del Napoli.
Secondo te il Napoli con Benitez e Higuain ha fatto la scelta giusta?
Siamo alla metà di Novembre e mi pare che la risposta non possa essere che positiva. Per quanto Mazzarri abbia fatto benissimo, c’era bisogno, per il famoso salto di qualità, di un tecnico con una visione vincente, da grande squadra di respiro europeo: non fa differenza se si gioca in casa o fuori, bisogna tentare sempre di imporre il proprio gioco. Una filosofia nuova che non si riduce solo a questo, e che comunque in pochi mesi Benitez è riuscito già ad inculcare con risultati ottimi, destinati a migliorare. Higuain si inserisce alla perfezione nel contesto di gioco preferito da Benitez: si spende moltissimo per un reparto dove l’onere della rete, come invece accadeva con Cavani, non è solo suo. Non potrà che migliorare anche lui e darci tante soddisfazioni, ne sono certo.

Ti aspettavi un Callejon così decisivo?
La scorsa estate ero uno di quelli in lotta col partito dei disfattisti a prescindere (che purtroppo a Napoli è duro a morire), che bollavano il suo ed altri acquisti come mediocri ed incapaci di far crescere il Napoli. “Non vinceremo mai con gli scarti degli altri”, sostenevano. Invece, bastava pensare all’importanza che Mourinho dava a questo giocatore nel suo Real Madrid, oltre all’insistenza di Benitez nel richiederne l’acquisto, a far capire che sarebbe potuto rendersi estremamente utile.

New-york-150x150Quest’anno dove possiamo arrivare?
Sicuramente tra le prime tre, anche se la concorrenza quest’anno è più agguerrita, con una Juventus che rimane la squadra da battere. Il sogno di tutti, anche mio, è ovviamente la vittoria finale, ma quel che fa ben sperare anche per il futuro immediato è che con Benitez il Napoli è destinato a stabilirsi su grandi livelli in Italia e in Europa per diversi anni.

Vuoi salutare tutti i tifosi del Napoli con il coro da stadio che più amate?

Ai tifosi che, diversamente da noi, possono seguire il Napoli in casa e fuori, non possiamo che dire: state vicini alla squadra e sostenetela sempre, ci darà soddisfazioni immense. E chissà che una nostra delegazione non debba venire presto in Italia per celebrare un grande traguardo, ovviamente intonando “’O surdato ‘nnammurato” che risuona sempre al nostro club. Last but not least, come si dice da queste parti, un grazie ed un saluto a tutta la redazione di PianetAzzurro.it per la possibilità di far conoscere agli appassionati il nostro club. Forza Napoli sempre!

Dario Catapano