Convenzione San Paolo – I dettagli del sodalizio

 
 
convenzione san paolo
   

Stando a quanto riportato da “Si gonfia la rete”, sono emersi i dettagli della convenzione tra il Napoli ed il Comune partenopeo per la gestione dello Stadio San Paolo

Convenzione San Paolo – L’accordo prevede una durata fino al 2023, rinnovabile per altri 5 anni.

L’accordo

“Il Comune e la SSC Napoli continuano a lavorare sulla prossima convenzione riguardante lo stadio San Paolo. La base della convenzione prevede un accordo dal 2018 al 2023, con la possibilità di un’ulteriore proroga di cinque anni. La proroga non sarà esclusiva al calcio Napoli, ma riferita ad un uso della struttura funzionale agli eventi calcistici, con un canone di 835 mila euro annui. L’accordo è stato illustrato in Commissione bilancio alla presenza dell’assessore allo Sport Ciro Borriello, di quello al Bilancio, Enrico Panini, e della dirigente del servizio Grandi Impianti Sportivi, Gerarda Vaccaro.”

Servizi ulteriori

“Al canone vanno poi aggiunti anche i costi della pulizia, che verrà assicurata dalla società, cosi’ come quelli per la manutenzione del manto erboso. E’ previsto, comunque, che la sottoscrizione della convenzione sia condizionata al pagamento delle partite “dare e avere” tra il Calcio Napoli e il Comune. Con espressa previsione di revoca in caso di mancato pagamento del canone.

Si apprende, poi, che i biglietti per le scuole non sono previsti, perchè di competenza del gestore, ma la questione è ora oggetto di un confronto con l’Ufficio scolastico regionale. Sono previsti 140 ingressi per i consiglieri comunali e la possibilità dell’Amministrazione di utilizzare lo stadio, campo da gioco compreso, anche per concerti, nel periodo che va dall’ultima partita di campionato e fino al 30 giugno.

Chiarita poi la divisione di custodia e pulizia: la prima in parte a carico del Comune e in parte a carico delle altre società sportive che utilizzano quotidianamente le palestre dello stadio. La pulizia sarà a carico del Calcio Napoli, con un risparmio per il Comune di 300 mila euro annui. La pubblicità sarà calcolata sulla base delle tipologie di esposizione utilizzate: 1435 metri quadri tra spazi luminosi e ordinari, per un importo superiore a 91mila euro.”

Continua a leggere su ForzAzzurri:

Radio Marte – Ceci amico storico di Maradona: “Qualcuno si diverte a parlare della salute di Diego, la 10 a James? Facciamolo prima arrivare a Napoli”

Clamoroso: La Roma fa sul serio per il terzino del Napoli, la situazione

Alfonso De Nicola lascia il Napoli: i motivi della separazione

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *