Corriere dello Sport: Strinic, il terzino col vizietto dell’assist

STRINIC 0029Asanovic, Cvitanovic, Radosevic e lui, Strinic. Il quarto croato della storia del Napoli in 88 anni di storia. Ivan Strinic il raccomandato da Edy Reja. Ventisette anni, nato a Spalato il 17 luglio 1987. Mancino. Nazionale. Ha saltato il mondiale per infortunio. Tre anni da osservato speciale, anche da vicino. In Europa League ha sfidato il Napoli di Mazzarri col Dnipro: giocò però solo quella in Ucraina. Il debutto al San Paolo spera di farlo con la Juventus.
Ha firmato fino al 2018, arriva a parametro zero, contratto depositato virtualmente alle 00.01 del 5 gennaio: appena aperto il mercato. C’aveva provato il Napoli ad anticipare tutto. Ma l’ok dal Dnipro non è mai arrivato. Strinic il classico 3, fluidificante vecchia maniera. Fisicità, buon piede, spinge e crossa. Nessuna rete nelle 33 gare con la Croazia. Nove in tutto (in otto anni) tra Le Mans (Francia), Hrvatsky Dragovoljac, Hajduk e Dnipro. Più gli assist che gol. Più terzino che ala.

Fonte: Il Corriere dello sport

Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

View all posts by Carmine Gallucci →