Corriere dello Sport: “Napoli merita un nuovo Maracanã”

MARACANA 3756Di stadi belli nel mondo, esistono. Alcuni sono deliziosi, altri commuovono per il loro prestigio storico, altri per indubbio fascino e funzionalità. Al Napoli servirebbe un impianto abbastanza simile al nuovo Maracanã. Le dimensioni sono ottimali: si sfiorano i settantacinquemila spettatori, il doppio dello Juventus Stadium, tanto per intenderci. Copertura totale secondo le direttive Fifa, così è pronto già per i Mondiali qualora ci fosse il ritorno della Coppa del Mondo in una delle nazioni leader del calcio planetario.

NAPOLI, UN MONDO, IL SUO STADIO – Perché no a Fuorigrotta? Si costruisce con i moderni criteri. Impatto ambientale modesto per uno stadio di rilevanza mondiale e idoneo a una delle grandi “capitali” del Sud Europa. Tra le regine del Mediterraneo. Uno stadio da realizzare bellissimo come il Teatro San Carlo, il più antico al mondo in attività con la migliore acustica. Un gioiello, di bellezza indicibile. Mano al portafoglio e si realizza. Camorra e tecnici ignoranti out. Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, già magistrato, può passare alla storia ma occorre anche sostanza, voglia, determinazione, ingegno. Napoli lo merita. Metropoli nota nel mondo, antica e moderna. Passionale. Amante del football. Occorre capacità e volontà: i soldi si trovano. Le soluzioni esistono. L’economia non è soltanto un esercizio per amanti delle doppie cifre ma è anche aspettativa, programmazione, sinanche emozione. Occorre crederci. Servono silenziosi fuoriclasse. Gente che conosce il proprio mestiere. “Chiacchiere e tabacchere ‘e lignamme ‘o Banco ‘e Napule nun ‘e ‘impegna” (il senso è chiaro). Vecchio brocardo (anche senza il Banco di Napoli) sempre attuale. Il tempo vola. Occorrono decisioni. E anche un po’ di coraggio.

Fonte: Corriere dello Sport