Pubblicato il: 19 Ottobre 2017 alle 9:36 am

CorrSera –  Esagerati i complimenti di Guardiola a Sarri. Napoli rimasto in partita solo grazie ad episodi

Loading...

L’edizione odierna de ‘Il Corriere della Sera’ scrive sui complimenti di Guardiola a Sarri

“Pep Guardiola è un filosofo del calcio che ama stupire anche fuori dal campo. Lo ha fatto pure dopo Manchester City-Napoli 2-1 quando ha dichiarato di non avere «mai incontrato, né da giocatore né da tecnico, una squadra forte come questa». È una considerazione quasi a prescindere, coerente con tutti complimenti della vigilia all’allievo Sarri e al suo progetto, ma sembra esagerata. Condivisibile invece è Guardiola quando sostiene che «è difficile dominare per 90’ il Napoli», risposta intelligente a chi si sarebbe aspettato dal City un intero match con il ritmo e l’efficacia della prima devastante mezzora. Il fatto è che questo Manchester City non è e non sarà mai come il Barcellona che fu e che probabilmente, con le corrette contromisure, è una squadra affrontabile. E forse battibile”.

Il merito principale del Napoli è stato quello di evitare l’abisso dello 0-4 (traversa e salvataggio di Koulibaly sulla linea) e rientrare più o meno in partita, anche se, attenzione, non attraverso il suo classico gioco bensì grazie a episodi (un errore di Walker e una magia di Ghoulam sui rigori, un errore difensivo inglese sulla palla gol di Hamsik). Mai però i sarriani hanno dato l’idea di poter «palleggiare in faccia al City», a parte che con i primi 5 tocchi del match. Non c’è da vergognarsi, si capisce, ma è il segno di una diversità tecnica ancora forte. Avere mostrato nervi e cuore sull’orlo del baratro è comunque importante”.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri