Con David Lopez, Benitez ha trovato una “lavatrice” a centrocampo

DAVID LOPEZ 0311Se fosse chiesto ai tifosi del Napoli di fare il nome del primo calciatore azzurro che gli viene in mente, probabilmente nessuno farebbe quello di David Lopez, catalano silenzioso e dal fisico prestante.

Probabilmente – forzando un pò il concetto – nemmeno Rafa Benitez credeva molto in quella che è stata, a tutti gli effetti, la quinta-sesta scelta (almeno) del mercato estivo partenopeo. ”Non pensiamo che sia Gonalons, ma ci servirà”, diceva il tecnico iberico non più tardi di due mesi e mezzo fa, in piena bufera post Bilbao.

In effetti, in punta di piedi e apparentemente senza farsi accorgere della sua scalata, David Lopez ha conquistato un posto da titolare nel centrocampo del Napoli, scalzando nelle attuali gerarchie Gokhan Inler, leone da troppo tempo senza criniera.

Il calciatore iberico – con la sua presenza in campo – ha, nei fatti, dato più responsabilità di costruzione di gioco e meno di interdizione a Jorginho, proprio a differenza di ciò che faceva Inler, autore molto spesso di un tocco in più di palla, che sempre rallentava la manovra degli uomini di Benitez.

Lopez è capace, nel solco di un gioco poco appariscente, di riciclare palloni e renderli disponibili per la costruzione di gioco intelligente e svelta del suo collega italo-brasiliano. Al Napoli serviva proprio questo, una interdizione poco legata all’effimera eleganza del gesto e molto più all’intelligenza tattica e del saper trovare la posizione giusta in ogni occasione.

Mai presuntuoso nel cercare conclusioni estemporanee ed inatteso ottimo assist-man, Lopez è una delle più belle scoperte del Napoli attuale, al di la dei mostri sacri partenopei, tornati tali dopo aver smaltito le scorie della mancata qualificazione in Champions.

Proprio ieri c’è stato all’Olimpico il ritorno in campo di Kevin Strootman, olandese della Roma infortunatosi ai legamenti del ginocchio proprio al San Paolo contro il Napoli, centrocampista definito dal suo tecnico Rudi Garcia ”una lavatrice”. Anche Benitez pare aver finalmente trovato al sua, ma low-cost.

 

Fonte: Europacalcio