Ecco l’indizio: De Laurentiis ha già deciso il futuro di Benitez

 
 
turnover napoli
   

Ci siamo, fra due settimane avremo la conferma che Rafa Benitez, al termine di questa stagione, non sarà più l’allenatore del Napoli. Il progetto di collocare il Napoli in una dimensione “europea” si è concluso, come ha confermato il tecnico spagnolo, e l’unica (flebile) possibilità sarebbe quella di un prolungamento per un solo anno del suo contratto nel caso non abbia delle vantaggiose alternative. Troppo poco per una squadra ambiziosa come il Napoli e per Aurelio De Laurentiis a cui piace programmare a medio termine e che sogna una “fase quattro” per i suoi azzurri, ovvero la costante presenza dei partenopei nel calcio europeo che conta. Ed allora, prima del fatidico 16 aprile, giorno del compleanno di don Rafè, il Presidente in persona si è mosso, come confermato anche dalle prime trattative di calciomercato: secondo quanto riferito sul suo sito dall’esperto di mercato di Sportitalia, Alfredo Pedullà, sembra che l’esperienza di Mirko Valdifiori e Mario Rui all’Empoli volga al termine tant’è che, sia per il centrocampista che per il difensore ci sono stati contatti col Napoli pronto ad anticipare le dirette concorrenti, rispettivamente Milan e Fiorentina, e dietro l’interessamento potrebbe esserci proprio lo zampino del potenziale futuro allenatore del Napoli: Luciano Spalletti.

“ Quel che è certo è che Luciano Spalletti piace molto al Napoli e confermo che ha ricevuto una telefonata da De Laurentiis a titolo di sondaggio di una sua eventuale disponibilità – ha dichiarato ai microfoni di SkySport24 il collega ed esperto di mercato Gianluca Di Marzio – ma ho l’impressione che il tecnico toscano voglia attendere ancora visto che il suo sogno resta la Premier League. Ora è a Miami e si è preso ancora del tempo per riflettere”.

Massimo Avino

Ecco l’indizio: De Laurentiis ha già deciso il futuro di Benitez

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Massimo Avino

About Massimo Avino

"La prossima volta voglio nascere a Napoli ed essere napoletano a tutti gli effetti" (Lucio Dalla)