Pubblicato il: 11 Settembre 2015 alle 11:03 am

EUROBASKET – Le altre del girone, Spagna e Turchia, che fatica!

Riassunti dell’ultimo turno di Eurobasket 2015 ad opera di Gazzetta.it:

TURCHIA – ISLANDA 111 – 102 1OT

Fino all’ultimo pallone, fino all’ultimo secondo, commovente. L’Islanda è il simbolo della bellezza di questo sport. Non ha vinto una partita, ma non ha mai smesso di lottare e di crederci. Così è stato anche nella partita che ha chiuso il girone di Berlino contro la Turchia, andata al riposo in parità con i nordici che facevano sempre canestro (7/14 da due, 9/17 da 3), e incapace di scollarsi di dosso Stefansson e compagni con la tripla dell’overtime di Gunnarson. Dove i coraggiosi islandesi non reggevano più, finendo col perdere 111-102, salvando gli azzurri da un cammino più complicato (Polonia e poi probabilmente Grecia).

MIGLIORI MARCATORI – TURCHIA Dixon 28, Osman 22, Ilyasova 19.
ISLANDA Sigurdarson 22, Palsson 18, Gunnarsson 16.

GERMANIA – SPAGNA 76 – 77

Alla fine la Spagna la sfanga. Scariolo lascia in panchina Rodriguez e Fernandez e parte con Ribas e San Emeterio. La Spagna parte bene proprio con la guardia fresca di triennale con Barcellona e Pau Gasol che segnano 9 dei primi 11 punti iberici, ma la Germania resta lì. Sotto l’altro canestro è Pleiss a farsi sentire, prima che la tripla di Nowitzki sigli il 35-36. Alla pausa spagnoli sopra di 3 (38-41). Con un quintetto improponibile (Lo, Giffey, Schaffartzik, Benzing, Voigtmann), Fleming spiana così la strada all’allungo esterno (48-60 a 10’ dalla fine). Zipser, Schroder e un superlativo Lo riaccendono le speranze locali (64-70 a -4’26”). Ancora Zipser fa 66-70 a -3’ e la Spagna ora trema. Ma la tripla dell’mvp spagnolo, Sergio Rodriguez e una persa di Lo sembrano far partire i titoli di coda. E invece no: tripla di Dirk, errore di Sergio, tripla di Lo e siamo 72-73 a -22”. Fallo su Llull a -16”, 2/2 e 72-75. Scariolo, giustamente, sceglie di far fallo, a -9” su Schroder. Il play di Atlanta non sbaglia e siamo di nuovo a un punto di distacco. I tedeschi mandano Llull in lunetta a -8”. Due centri, ma dall’altra parte Ribas fa fallo sul tiro da tre di Schroder a -3” e 8 decimi: Dennis mette i primi due ma sbaglia il terzo.
Finisce così l’ultima di Dirk Nowitzki in nazionale, con tutta la Mercedes Benz Arena a tributargli il giusto omaggio.

GERMANIA: Schroder 26, Lo 14, Pleiss 10, Nowitzki 10.
SPAGNA: Rodriguez 19, Gasol 16, Llull 14.

Loading...

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri