Gazzetta attacca: “Nessuna ipocrisia, la Roma ha meritato il secondo posto”

Scrive così l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport sulla lotta al secondo posto:

“Meglio evitare discorsi un po’ ipocriti sul legittimo titolare del secondo posto: somigliano terribilmente a quelli sulla retrocessione che nessuno meritava. La Roma ha fatto un punto in più e s’è guadagnata i gruppi di Champions, oltretutto restando davanti per quasi tutto il torneo. Ma il risultato finale sa comunque di beffa per il Napoli che, con questo ennesimo 4-2 (firmato dai soliti noti a «doppia cifra» Mertens, Insigne, Hamsik e Callejon), ha migliorato il record di punti (86), di gol (94) e, se vogliamo, ha anche vinto lo scudetto del ritorno con 48 punti. Poteva fare di più? Sicuramente gli stop con Palermo e Sassuolo hanno inciso sulla classifica, ma impressionante è stata la regolarità nei successi (26) e la prepotenza in zona gol, con più centri in trasferta (50-46). Ma queste sono cifre, pur significative. Poi c’è il resto: il bel gioco e la filosofia dello spettacolo. Sono quasi da scudetto”.