Genoa-Napoli 1-2, le pagelle: Ruiz monumentale, Mertens uomo chiave. Bocciati 4 azzurri

   
   

Genoa-Napoli 1-2, le pagelle:

David OSPINA 6 – Sul gol di Kouamè non ha colpe, per il resto raramente è chiamato a interventi straordinari.

Elseid HYSAJ 5 – Tanti errori tecnici e la colpa di una marcatura, a dir poco approssimativa, che consente a Kouamè di portare in vantaggio il Genoa. Anche in fase di spinta non combina granchè. (dal 80′ Kevin MALCUIT SV)

Raul ALBIOL 6,5 – Sempre in palla per tutta la gara, dietro nessuna sbavatura. Ha il gran merito di mettere lo zampino nell’autorete di Biraschi.

Kalidou KOULIBALY 6,5 – Qualche distrazione iniziale poi alza il solito muro. Fa subito capire a Piatek che con lui avrà vita dura. Finiscono senza fortuna le sue sgroppate in avanti,.

Mario RUI 6 – Il Napoli spinge soprattutto dalla sua parte anche se lui non fa faville. Qualche responsabilità sul cross di Romulo ma la prestazione comunque è sufficiente.

Josè Maria CALLEJON 5,5 – Un po’ in ombra rispetto al solito. Stoppato da Radu nel primo tempo, soffre più di altri la pioggia battente e raramente è pericoloso.

ALLAN 6 – Dopo le ultime mostruose prestazioni, il brasiliano accusa un po’ di fatiche e gioca una gara “normale”. Ma per Carlo Ancelotti rimane un giocatore insostituibile.

Marek HAMSIK 6 – Bada più alla praticità che alle giocate appariscenti. Dirige le operazioni al centro del campo e va al tiro a inizio partita.

Piotr ZIELINSKI 5,5 – Un sinistro che avrebbe sbloccato la gara se non fosse stato deviato da Romero, poi nient’altro (dal 46’ Fabian RUIZ 7,5 – Entra e cambia il Napoli. Come un carro armato corre com disinvoltura su campo impraticabile senza alcun problema. Non solo il gol, diventa un punto di riferimento in fase offensiva. Il dialogo con Mertens taglia a fette la difesa rossoblù).

Lorenzo INSIGNE 6 – Si accende a sprazzi, ma quando lo fa illumina. Un palo e un paio di assist al bacio per i compagni. Nel secondo tempo accusa un po’ di fatica su un campo chevsembrava piì una palude.

Arkadiusz MILIK 5.5 – In miracolo di Radu gli toglie la gioia del gol e probabilmente accusa il colpo. Bocciato da Ancelotti dopo un tempo. (dal 46’ Dries MERTENS 7 – Un altro che cambia la partita. Al tiro due volte prima di regalare un assist magico a Fabian Ruiz. Che giochi titolare o no, il belga si conferma uomo chiave).

La pagina Facebook per seguire tutte le news del calcio in campania

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *