Hamsik, l’entourage zittisce le polemiche: “Panchina? Nessun problema il campionato è all’inizio e vuole migliorare. Lobotka lo paragono ad Iniesta, vale almeno 35 milioni”

Martin Petras, membro dell’entourage di Marek Hamsik, è intervenuto ai microfoni di Kiss Kiss Napoli nel corso del programma “Radio Goal”. Ecco quanto ha dichiarato: 
“Marek sta bene, in Nazionale ha disputato un buona partita quindi è tutto apposto. Panchina contro la Sampdoria? Il campionato è appena iniziata se si fanno polemiche fin da ora non andiamo da nessuna parte. E’ tutto tranquillo, fare panchina non piace a nessuno ma c’è rispetto tra Marek ed Ancelotti perchè hanno parlato e si sono confrontati. Ora pensiamo a rientrare ed alla prossima partita”. 
Il nuovo ruolo? Marek è convinto ma ci vuole un percorso di crescita. Non ha mai fatto questo nella sua carriera ma vuole imparare a giocare anche in quella posizione di campo. Non vuole migliorare solo per se stesso ma anche per il gioco di Ancelotti”.

Cosa farà Marek al termine della carriera? Lui ha già una scuola calcio in Slovacchia già da dodici anni. Adesso è ancora presto per pensarci, vedremo. Lui vorrebbe fermarsi per un pò di tempo ma non credo che riuscirà a stare senza far nulla (ride, ndr).

Su Lobotka: “E’ un giocatore che ho già segnalato in Italia quattro anni fa. Con Giuntoli non ne ho parlato ma lo segnalai a diversi agenti, però nessuno ha creduto sulle potenzialità del giocatore. Oggi vale minimo 35 milioni, è un regista puro che ti recupera sia palloni che imposta la fase offensiva. E’ un numero 6 che posso paragonare ad Iniesta però più dinamico”.