Pubblicato il: 5 Luglio 2015 alle 10:44 am

Higuain e l’incubo dei rigori

Il giorno dopo la mancata qualificazione al preliminare di Champions League e l’addio a Benitez, in casa Napoli è tempo di rivoluzioni. Nessun incedibile, tanto meno Gonzalo Higuain, il cui errore dal dischetto (il quarto) è costato terzo posto e una quarantina di milioni. Il Manchester United è pronto ad accoglierlo a braccia aperte e ha messo sul piatto 60 milioni. De Laurentiis ne chiede 100, quelli della clausola di rescissione.
Si può mettere sulla graticola un bomber capace di segnare 29 gol in una stagione? Sì, se ti sbaglia il rigore che avrebbe regalato il terzo posto e il preliminare di Champions League, oltre a una quarantina di milioni di euro in più che di questi tempi tanto male non fanno.

Il pallone scaraventato in Curva B da Gonzalo Higuain ha archiviato come fallimentare la stagione del Napoli, precipitato al quinto posto e che ha avuto solo il merito di vincere la Supercoppa italiana a dicembre contro la Juventus. Dopo gli errori decisivi dal dischetto contro Chievo e Atalanta e quello ininfluente contro il Milan, il Pipita ha sbagliato uno dei più importanti rigori della sua carriera e la favola si è trasformata in un incubo.

De Laurentiis ha detto addio a Benitez e Bigon e darà il via alla rivoluzione. Higuain ha corteggiatori in Premier (United e Arsenal) e in Spagna (Atletico Madrid). Per ora ADL non si muove dai 100 milioni della clausola rescissoria, ma l’estate deve ancora cominciare e si prospetta davvero lunga e calda.

Fonte:sportmediaset

Antimo Panfilo

Antimo Panfilo

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…

View all posts by Antimo Panfilo →