Juventus-Napoli 4-3, le pagelle: azzurri col cuore ma è disastro Koulibaly. Bene Lozano

 
 
   

Juventus-Napoli 4-3, le pagelle:

JUVENTUS-NAPOLI 4-3 PAGELLE

Alex MERET 6 – Non può nulla sui gol della Juventus ma risulta decisivo su almeno tre occasioni dei bianconeri lasciando intatto quel passivo che il Napoli riesce anche a recuperare.

Kostas MANOLAS 5.5 – Due gol sul suo lato nel giro di 3 minuti senza che ne capisse nulla. Completamente al di fuori da ogni logica difensiva, l’intesa con i compagni di reparto è da migliorare ma sotto porta sui calci piazzati si conferma letale.

Kalidou KOULIBALY 4 – Nel primo tempo sembra la controfigura di sé stesso, si nota soprattutto sul grave ritardo in chiusura sul gol di Higuain e sul gol di Ronaldo. E infine combina il disastro ad un soffio dal fischio finale.

Giovanni DI LORENZO 5.5 – Primo tempo disastroso quello dell’esterno azzurro e ancora peggio ad inizio ripresa quando si fa scappare Matuidi e Douglas Costa che orchestrano il 3-0. Poi mette la firma sulla quasi impresa e si riscatta un pochino.

Faouzi GHOULAM 5 – Benino fino all’ingresso in campo di Danilo, dopodiché è un disastro. Non a caso lascia il campo alla fine del primo tempo (dal 46′ MARIO RUI 6 – Entra, dà equilibrio e crea grattacapi dal suo lato. Ottime le incursioni che bloccano la Juve dal suo out).

ALLAN 5 – Ancora fuori condizione e soffre per tutto il primo tempo la mediana bianconera. È il primo a provarci ma senza gloria. Un po’ meglio nella ripresa ma lontano dal guerriero che conosciamo (dal 74′ ELMAS 6 – Entra e ci mette tutto l’impegno ma in 15 minuti può ben poco).

Piotr ZIELINSKI 5.5 – Poco regista, passa tutto il primo tempo a rincorrere, invano, Pjanic e Matuidi. Meglio nella ripresa quando Ancelotti lo sposta a sinistra, ma nulla di trascendentale.

Fabian RUIZ 5 – Tocca la prima palla dopo 25 minuti dall’inizio della gara, poi bivacca tra le linee senza creare pericolo ad eccezione di un tiro neutralizzato da una prodezza del portiere avversario

Lorenzo INSIGNE 5 – È il primo a ripiegare e difendere ma impreciso nella trequarti avversaria. Nel secondo tempo Ancelotti cambia modulo ed è il primo a pagare (dal 46′ Hirving LOZANO 7 – entra e si prende gioco della difesa bianconera. Il messicano sbuca da ogni dove, mettendo la retroguardia avversaria costantemente in apprensione).

Josè CALLEJON 5.5 – Non pervenuto per tutto il primo tempo. Lo spagnolo non incide in alcun modo sulla sua fascia. Meglio nella ripresa quando retrocede a centrocampo,  ma poi la stanchezza gli presenta il conto

Dries MERTENS 5 – Non tocca palla per tutta la prima frazione di gioco. Nella ripresa parte bene poi scompare di nuovo. Il ruolo di prima punta in questo modulo sembra non fare per il belga.

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Potrebbe interessarti anche:
Juventus-Napoli, gli highlights del match – VIDEO

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 
Carmine Gallucci

About Carmine Gallucci

360 gradi è l'angolazione minima con cui osservo il mondo. Twitter: @CarmineGallucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *