Pubblicato il: 13 Luglio 2020 alle 10:01 pm

La leva calcistica di Jose Maria Callejon – L’ultimo leader silenzioso

Callejon

Il Napoli e Callejon sono ad un passo dal dirsi addio.

I numeri e la storia di Josè Maria Callejon con la maglia numero 7 del Napoli.

Il Napoli e il suo leader spagnolo si separano, salvo colpi di scena, dopo sette anni di grandi successi. José Maria Callejón è a un passo dal dire addio all’esperienza napoletana che ha portato nel suo palmares 2 Coppe Italia e 1 Supercoppa Italiana, contornate da 341 presenze con 82 gol e 77 assist (dati ancora in fase di aggiornamento). Per parlare di Callejón non è sufficiente analizzare solo i suoi numeri, ma bisogna soffermarsi anche sull’aspetto umano, partendo dal pianto dopo il rigore segnato da Milik in finale di Coppa Italia. Da quel momento, è possibile fare un rewind di questa esperienza: arrivato nel luglio del 2013 alla corte di Rafael Benítez ha sempre dato il massimo a suon di gol e di movimenti tattici, grazie al contributo di Insigne, vincendo i suoi due primi trofei con la maglia azzurra. Con Sarri, è diventato insostituibile sia per quantità in difesa che per qualità in attacco, sfiorando il famoso scudetto perso nell’albergo a Firenze. Con Ancellotti e Gattuso ha accettato la panchina, senza mai fare una dichiarazione fuori posto, facendosi trovare pronto nelle partite decisive, come quelle contro il Liverpool e Barcellona. Da tutto ciò si può affermare che José Maria Callejón è un vero “uomo spogliatoio” che non abbandona la nave prima del tempo e ha deciso di prorogare il suo contratto fino alla fine di agosto, come se volesse assaporare la tristezza degli ultimi giorni.  Se De Gregori cantava che “un giocatore lo vedi dal coraggio, dall’altruismo e dalla fantasia”, si può affermare senza indugi che “Calleti” (così lo chiamano nello spogliatoio) rispetta a pieno queste caratteristiche, ma con molta probabilità il finale della canzone dovrà essere cambiato “Questo altro anno (non) giocherà con maglia numero sette”.

Francesco Abate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *