La Repubblica – Il Napoli sciupa e regala terreno alla Juventus

   
insigne
   

Il quotidiano La Repubblica, tramite la firma di Pasquale Tina, racconta Fiorentina-Napoli. Quattro chiarissime palle gol per il Napoli ma si lasciano due punti a Firenze:

“Solo un pareggio per il Napoli che sciupa contro la Fiorentina. Gli azzurri si dimostrano incapaci di sbloccare il risultato nonostante le buone occasioni create. Delude soprattutto Mertens: il belga si divora due volte il vantaggio. Stesso discorso per Zielinski e lo stesso Milik che sbaglia nel finale. Lo 0-0, dunque, sta stretto alla squadra di Ancelotti e il pareggio serve a poco per provare a mettere pressione alla Juventus, di scena domani contro il Sassuolo.

IL NAPOLI SCIUPA MOLTO. Il Napoli prova a mettere in difficoltà Lafont già in avvio. Gli azzurri sono pericolosi quando superano il primo pressing perché hanno lo spazio di verticalizzare. La prima occasione arriva già al 6’: Lafont respinge il tiro di Zielinski, ma Insigne sbaglia da due passi la ribattuta. Ancelotti perde subito Rui per infortunio muscolare e lancia nella mischia Ghoulam: il terzino taglia per Mertens all’11 che però si fa ipnotizzare da Lafont. La Fiorentina migliora nella parte centrale del primo tempo: è più aggressiva e fa valere la sua fisicità.  Il più insidioso è Veretout: la conclusione è potente, ma Meret è attento e neutralizza la chance dei padroni di casa. Il Napoli sembra faticare, ma si affida al rinato Allan che regala  consistenza in mediana. Manca soltanto la finalizzazione. L’errore di Mertens al 36’ è abbastanza  clamoroso: il passaggio di Zielinski, sull’assist di Insigne, è preciso, la conclusione no e Lafont riesce a salvare la Fiorentina.

ZIELINSKI SFIORA IL VANTAGGIO. Si riparte nella ripresa con lo stesso copione. Il Napoli si distende in velocità e ha un’altra grossa possibilità di sbloccare il risultato. Insigne lancia Callejon sulla destra, il cross per Zielinski dentro l’area è perfetto, la conclusione un po’ meno tanto che Lafont si esalta. La Fiorentina, dal canto suo, non molla e resta aggressiva. Al Napoli manca un punto di riferimento offensivo e allora Ancelotti sostituisce Mertens inserendo Milik. Gli azzurri non riescono a sbloccare il risultato. Ci prova anche la Fiorentina che resta in 10 nel finale perché si fa male Pezzella, ma si resta sullo 0-0. E’ Milik a sfiorare il gol nel finale: Callejon lo serve da dentro l’area, ma il polacco non riesce a trovare la deviazione vincente.”

La pagina Facebook per seguire tutte le news del calcio in campania

   
 
Mario Scala

About Mario Scala

Sono nato a San Giorgio a Cremano(NA) il 19/11/1983. Ho frequentato l'ITIS Alessandro Volta e nel 2002 diventato perito informatico. Nel 2006 ho conseguito la laurea breve in "Scienze organizzative e gestionali ad indirizzo marittimo e navale". Risiedo attualmente in provincia di Massa Carrara. Fino a che avrò 36°C in corpo FORZA NAPOLI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *