L’AVVERSARIO – Juric cerca la prima vittoria col suo Genoa

stemma genoa

La dodicesima gara di Serie A vede il Napoli per la seconda volta in trasferta a Genova, questa volta il match sarà contro il Genoa di Piatek sabato 10 novembre alle ore 20:30:

I Genoani arrivano alla sfida casalinga contro il Napoli reduci da due sconfitte contro le milanesi, nel caso del Milan è da considerarsi più un pareggio in quanto la vittoria del rossoneri è arrivata in pieno recupero; più netta invece la sconfitta contro l’Inter per 5-0. Nell’ambiente la voce che circola è che la panchina di Juric, subentrato a Ballardini dopo 7 giornate sia già a rischio. Il suo Genoa dopo aver fermato all’esordio stagionale in panchina la corazzata Juventus sull’1-1 a Torino, è in cerca della prima vittoria. Il Napoli arriva dallo stretto pareggio casalingo di Champions contro il Paris Saint Germain e, nell’ultima di campionato contro l’Empoli, ha segnato gli stessi gol subiti da Genoa, ben 5 con protagonista uno scatenato Dries Mertens.

Il Genoa in campo

Il marchio di fabbrica di Ivan Juric è la difesa a 3 di ispirazione gasperiniana. Il modulo di partenza è quindi il 3-4-3 ma il tecnico da quando siede nuovamente sulla panchina rossoblu l’ha adattato ad un 3-4-2-1. Inevitabile che il gioco sia finalizzato al servizio del capocannoniere Piatek, a ruotargli intorno ci sarà Goran Pandev, vecchia conoscenza azzurra e Kouamè. A centrocampo manovrerà il gioco lo svedese Hiljiemark mentre Romulo sarà incaricato di spezzare le linee di passaggio avversarie con la sua dinamicità da ex terzino. Sulle fasce Criscito e Lazovic hanno il doppio comando di spingere e contenere. Non ci sono squalificati mentre gli indisponibili sono: Spolli, Marchetti, Favilli, Sandro

Radu; Biraschi, Romero, Criscito; Lazovic, Bessa, Veloso, Romulo, Pedro Pereira; Kouamé, Piatek.

Il turn over di Ancelotti sarà meno importante rispetto a quello attuato contro l’Empoli, in attacco sarà Milik ad affiancare insigne per consentire a Mertens di recuperare dal fastidio alla spalla sinistra riemerso durante la partita casalinga contro il PSG. A destra ci sarà probabilmente Malcuit ed a centrocampo Zielinski alto a sinistra.

Precedenti

Conduce le statistiche il Napoli con 36 vittorie contro le 30 dei “grifoni”. 30 sono invece i pareggi.

La gara sarà diretta dall’arbitro Abisso di Palermo. Sono solo 2 i precedenti con il Napoli, entrambi hanno visto uscire vittoriosi gli azzurri dal campo.

Mario Scala

Mario Scala

Il grande giornalista pone le domande giuste per far emergere ciò che altrimenti resterebbe nascosto.

View all posts by Mario Scala →