Pubblicato il: 10 Gennaio 2016 alle 7:36 pm

Le pagelle (o quasi) di Frosinone Napoli: “Napoli milionaria”

le pagelle

Le pagelle  di Frosinone Napoli

Reina 6.5 – Intervalla la sua presenza con periodi da spettatore e periodi con parate sicure, le poche volte che è chiamato in causa risulta sempre sicuro di se. Non può nulla sul gol di Sammarco.

Hysaj 6.5 –  Non concede spazio dal suo lato e si propone con qualità. Spinge per tutti i 90 minuti e la sua intesa con Callejon è ottima. Sfiora il gol nel finale.

Albiol 7 –  Il suo è un goal pesantissimo che indirizza la gara nella direzione giusta. In fase difensiva conduce una partita di tranquilla amministrazione.

Koulibaly 6.5 – Dai suoi piedi passano tanti palloni in fase di impostazione. Mette una pezza nel primo tempo su Paganini ed  in difesa risulta essere una sicurezza come sempre.

Strinic 6 –  Schierato al posto di Ghoulam, si destreggia bene e non demerita sebbene sbagli ad uscire su Tonev in occasione della rete subita.

Allan 6.5 – Ritorna titolare e sfodera la solita prova di qualità e quantità. Quando chiamato ad impostare riesce sempre a scegliere la migliore soluzione nel servire i compagni, guadagna un numero impressionante  di falli preziosi a metà campo.

Jorginho 7 –  Rientra dal turno di squalifica, si riprende la regia di una squadra che fa passare dai suoi piedi ogni azione.  Sbaglia pochissimo ed ovunque si trovi in mezzo al campo non getta mai il pallone.

Hamsik 7.5 –  Non sbaglia un pallone, il supporto di copertura che riceve da Allan e Jorginho gli permette di affondare a suo piacimento,  al 59° minuto arriva il gol che dopo  una cavalcata poderosa dalla metà campo, arrivato a pochi metri infila l’angolino con un sinistro chirurgico.  Dal 77’ Chalobah S.V.

Mertens 6.5 –   Non parte col il solito ritmo forsennato, ma alla distanza inizia a prendere le misure alla retroguardia avversaria sfondando più volte. Non trova il gol, calciando a lato in diverse occasioni.

Higuain 8 – Arriva sul dischetto con la rabbia di chi vuole chiudere la maledizione del passato e proprio al Matusa ritrova il suo feeling dagli undici metri. Conduce una gara di vero esibizionismo, facendo sfoggio delle sue doti tecniche, regalandoci anche un assolo che resterà nei nostri occhi per parecchio tempo. Dal 64’ Gabbiadini 6.5 – Rientra dall’infortunio e si presenta con un gol impossibile.

Callejon 6.5 –     Non trova il goal nemmeno contro il Frosinone, ma il suo lavoro per la squadra è importantissimo e di una costanza incredibile, con Hisaj ha dominato la fascia destra. Dal 74’ El Kaddouri S.V.

Sarri 8 – Nonostante la pressione dell’ambiente, non schiera la sua formazione tipo, ma sceglie di cambiare 2 pedine ( Strinic, Mertens). Questa gara non era di certo una finale Europea ma lui la tratta come tale, infatti, dopo la segnatura della quarta rete si è ampiamente preoccupato di non subire dando una strigliata alla retroguardia. La sua  squadra è concreta, brillante e in grado di regalare spettacolo. Arriva al giro di boa da primo in classifica e con il miglior attacco del campionato. Oggi si è regalato veramente un bel compleanno.

Antimo Panfilo

ForzAzzurri.net

 

Antimo Panfilo

Antimo Panfilo

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…

View all posts by Antimo Panfilo →