Malfitano stizzito: “Devo difendermi da ADL e dall’ag. di Sarri! Sono due anni che la Gazzetta non ha un’intervista con gli azzurri…”

   

Foto

Nel corso del convegno AIAC organizzato da Football Leader sul tema “Rapporto tra allenatori, dirigenti e mass media”, è intervenuto Mimmo Malfitano:  “Non sono un giornalista da scrivania, ma un cronista di campo. Cioè uno di quei giornalisti che dal martedì al sabato andavano al San Paolo, oppure a Soccavo oppure a Marano, poi Castel Volturno. Quindi questo lascia intendere il rapporto che può esistere e il sentimento nei riguardi della società che segue. Al di là delle preferenze interiori, io sono etichettato come juventino. Mi rivolgo ai giovani e ai tecnici, io oggi rappresento La Gazzetta dello Sport ma Sarri non sa chi sono. Evidentemente mi conosce perché qualcuno gli ha parlato male di me, io e lui non abbiamo mai scambiato una parola. E’ come se io camminassi in centro, incontro Callejon ma non ci fermiamo a parlare perché io conosco lui ma lui non conosce me. Io non riesco a entrare in questa nuova evoluzione dell’informazione, sono romantico e appartengo al blocchetto, alla penna, alla trasmissione settimanale in cui avevo dei giocatori ospiti in studio. Credo che il Napoli debba iniziare una ‘operazione simpatia’, servirebbe una maggiore apertura. Ma, se un presidente non perde occasione per dire che bisogna collaborare ed essere tifosi. Sono due anni che la Gazzetta non ha una intervista esclusiva. Vogliamo parlare sempre dei rapporti tra giornalisti e Napoli? Esistono giornalisti di prima, seconda e terza fascia, poi i nemici. In questa ultima fascia ci sono solo io, che devo difendermi non solo dal Napoli da De Laurentiis, ma anche dal procuratore di Sarri, dall’ufficio comunicazione. Noi vogliamo aprirci verso il Napoli, ma anche loro dovrebbero aprirsi. Finora non è mai avvenuta questa situazione, che crea distacco anche da parte dei nostri lettori. A Napoli il Corriere dello Sport vende più della Gazzetta, a Milano è l’inverso ma è normale perché ci sono politiche diverse in ogni città. Purtroppo c’è una chiusura, contro la Gazzetta. Io non mollo mai, sono andato sempre dritto fregandomene della mia juventinità presunta, delle offese, delle minacce e delle polemiche. L’altra sera ero in trasmissione, parlando di centrocampisti dissi che De Laurentiis dovrebbe andare da Xabi Alonso per fargli cambiare idea e convincerlo a giocare ancora e prenderlo a Napoli. Il giorno dopo, dai siti sono stato deriso scrivendo che non sapevo del suo ritiro. Se Malfitano scrive che De Laurentiis è fuori di testa, perché ha picchiato due poliziotti all’aeroporto, il giorno dopo si scrive che io sono contro il Napoli. Ma che giornalismo è? E’ giornalismo spazzatura”.

One thought on “Malfitano stizzito: “Devo difendermi da ADL e dall’ag. di Sarri! Sono due anni che la Gazzetta non ha un’intervista con gli azzurri…”

  1. Caro Amalfitano ,perché interessa intervista del Napoli ? Tu è la gazzetta state sempre a criticare ,ogni cosa che fa Delaurentiis Sarri la squadra è sbagliata ,tutto quello che succede a Napoli è amplificato mille volte in più ,non prendete mai posizioni giuste ,sei napoletano non ti offendo quando su tutti i campi cori contro Napoli è Napoli,come mai il tuo giornale non prende mai posizioni giuste,parlate sempre male del Napoli perche vuoi fare interviste ,per sputare ancora fango sulla città ed il Napoli,forse perche devi obbedire al padrone dove lavori ? .Allora Delaurentiis la dichiarato che scrivete è diffondere notizie false ,non pretendere interviste pensa a Milano è company Napoli è un alta cosa.

Comments are closed.