Mauro: “Il Napoli paga lo scarso cinismo dei propri attaccanti. La differenza con la Juve è soprattutto una…”

   
   

Massimo Mauro commenta la sfida tra Napoli e Juve nel suo articolo per le pagine web di Repubblica:

“La Juventus ha ritrovato sé stessa o, per lo meno, il cammino per mettere le mani sullo Scudetto. La squadra di Allegri è venuta a capo di una partita che sembrava complicata, con un avvio in cui il Sassuolo ha avuto più di un’occasione per segnare: in particolare in due episodi, con l’occasione di Djuricic in apertura di partita e il grave errore di Berardi. La differenza tra la Juve e le sue avversarie, però, è tutta qui: le bastano poche occasioni per segnare e raddrizzare le partite, anche quelle che sembrano ormai perse.

Il Napoli, ad esempio, ha pagato contro la Fiorentina proprio lo scarso cinismo dei propri attaccanti, incapaci di sfruttare le tante palle gol create nel corso della partita. Mertens e Milik hanno fallito l’impossibile, trovando però sulla propria strada uno strepitoso Lafont e perdendo due punti preziosi per stare dietro ai bianconeri. Morale della favola: la Juventus è tornata ad allungare a +11 mettendo ormai fine a un campionato che non è in pratica mai iniziato, almeno per quanto riguarda la lotta per il titolo”.

Scarica gratuitamente l'App di ForzAzzurri.net

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *