Napoli: Icardi si può. Ecco perchè

   
   

Mauro Icardi, dopo la bufera con l’Inter, è nell’occhio del ciclone, inevitabilmente è finito al centro di voci di mercato: alcune solo suggestioni, altre più plausibili.

L’ex capitano, come riportato dal Corriere della Sera, sarebbe conteso dalle prime due squadre del campionato. Gradirebbe entrambe le destinazioni, ed entrambe le società hanno le carte in regola per poterlo comprare.

Ecco quanto riportato dal quotidiano:

“Scontenti e partenti. È folto il gruppo di giocatori arrivati a fine ciclo con i propri club. In estate cambieranno maglia e inevitabilmente stravolgeranno il prossimo mercato. Il primo a dover trovare una sistemazione sarà Icardi che quasi certamente non verrà convocato dal c.t. dell’Argentina Scaloni, per le amichevoli con Venezuela e Marocco. Dopo aver perso la fascia, l’ex capitano ha rotto con l’Inter: impensabile continuare insieme, nonostante l’eventuale proposta di rinnovo. In estate nessun club si è fatto avanti per pagare i 110 milioni della clausola, solo dalla Juve c’è stato un  interessamento. I campioni d’Italia restano la pista privilegiata. Lo scambio con Dybala (un altro che non vive proprio una stagione tranquilla) è un’ipotesi, garantirebbe alle società plusvalenze da oltre 100 milioni.

L’altra suggestione è il Napoli. Il presidente De Laurentiis aveva cercato Icardi due anni fa per sostituire Higuain: arrivò a offrire 60 milioni, l’Inter rifiutò. Se lo scambio con la Juve garantisce una plusvalenza alta, venderlo a un altro club può portare in cassa tra gli 80 e i 90 milioni. Il Napoli però non ha mai speso cifre così per nessuno. Potrebbe avere disponibilità se riuscisse a vendere il centrocampista Allan. A gennaio il brasiliano è stato vicino al Psg per poco meno di 100 milioni, pista che potrebbe riaprirsi. Un altro in partenza è Dries Mertens, ha una clausola di 30 milioni e offerte dalla Cina. Insomma il Napoli i soldi in cassa li avrà, perché tra i partenti ci sono anche Callejon e Albiol”.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *