Ödzemir: “Vi presento Kaya, il difensore che piace al Napoli”

KayaChe sia gennaio o febbraio poco importa: il calciomercato è chiuso solo formalmente. I club, infatti, continuano a lavorare sotto traccia alla ricerca del nome giusto per rinforzare l’organico. Il Napoli non fa eccezione; e se è vero che la difesa continua ad essere il punto debole, altrettanto vero è che la dirigenza prosegue nel tentativo di sistemare ciò che scricchiola. Il nuovo nome che è rimbalzato nelle ultime ore è quello di Semih Kaya,  difensore centrale classe ’91 del Galatasaray. Nonostante stia emergendo solamente adesso, sulle sue tracce vi sono club della portata di Manchester United ed Inter. Per sapere di più sul turco e sull’interesse degli azzurri, la redazione di Napolicalciolive ha contattato in esclusiva il suo agente, Gude Fazil Ödzemir:

Le indiscrezioni di mercato che circolano suggeriscono che il Napoli abbia messo gli occhi sul suo assistito. Quanto c’è di vero?

Si, ho ascoltato questi rumors anche io. Nessuno ancora da Napoli ha chiamato me in prima persona, ma alcuni collaboratori mi hanno riferito e mi hanno posto delle domande circa la situazione del ragazzo. C’è senza dubbio un interesse, questo sì.

Pensa che il suo assistito accetterebbe il trasferimento?

Se l’interesse si concretizzasse in un’offerta ed il Napoli giocasse una delle coppe europee, certamente. Ovvio che le condizioni devono essere buone sia per loro che per noi, ma parliamo di una grande squadra. Il Napoli è allenato da un big quale Benitez, che potrebbe aiutare Kaya a crescere e migliorarsi. Nonostante sia molto giovane, comunque ha già fatto le sue esperienze.

A proposito di questo, ci parli del suo assistito. In Italia non è ancora ben conosciuto.

E’ un ragazzo che ha già ingranato: ha vinto due volte il campionato turco, ha portato a casa con la squadra due Supercoppe e lo scorso anno ha giocato i quarti di finale di Champions League.

Può essere pronto per una squadra come Napoli, attorno alla quale la pressione non manca mai?

Vede, Kaya gioca nel Galatasaray e deve pensare che è un club obbligato ogni anno a vincere, ad essere campione, altrimenti per i tifosi hai fallito. Capirà quindi che il ragazzo è abituato a sentire la pressione praticamente ogni giorno, senza considerare che lo stesso vale per quando gioca con la Nazionale. La dimostrazione del suo carattere forte è data anche dal fatto, per esempio, che i tifosi lo chiamano Iceman, uomo di ghiaccio, perché ha un temperamento calmo ma forte.

Tatticamente, invece, potrebbe inserirsi negli schemi di Benitez?

Il Napoli gioca con una difesa a 4 ed è la stessa che spesso ha adoperato anche il Galatasaray. Con Macini, Kaya ha giocato anche a 3. Voglio dire, non fa differenza. Per lui non è importante, conosce i movimenti. L’unica cosa a cui un calciatore dovrebbe sempre pensare è fare il proprio lavoro, il resto va da sé. 

Fonte: NapoliCalcioLive.com