Pubblicato il: 17 Luglio 2018 alle 4:29 pm

Parma, Calaiò si sfoga in Procura: “Sui giornali come un criminale! Messaggi senza un secondo fine…”

Loading...

Sky Sport 24 riporta la deposizione in Procura Federale di FIGC, del calciatore Emanuele Calaiò: “Ho passato un’estate di inferno. Messaggi innocui, stupidi e scherzosi. Non scritti per alterare il risultato, non c’era un secondo fine. Per due mesi sui giornali come un criminale. Mi sono dovuto giustificare piangendo con i miei figli. Ho 36 anni, sono quasi a fine carriera. Tutti sanno chi sono. Mi sono sempre comportato lealmente e da professionista”.

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri