Plastino: “Il Napoli c’è, ma la perdita prima di Jorginho e poi di Albiol…”

Plastino Michele
   

Plastino: Il Napoli c’è, ma la perdita prima di Jorginho e poi di Albiol hanno fatto perdere concretezza alla squadra

Michele Plastino, Direttore di Radio Sportiva, ha risposto alle domande degli ascoltatori nel microfono aperto. il giornalista ha parlato anche del Napoli.
Queste le parole di Plastino:
SUL MILAN
“Pioli deve fare il Pioli: lo stimo ma con la Roma ho avuto qualche perplessità perchè mi sembrava molto confuso dal punto di vista tattico”
SULL’ INTER
“Non credo che arriverà Rakitic all’Inter, più probabile Vidal che però prima o poi andrà verso il declino”
SUL TORINO
“C’è un malumore pazzesco in seno al Torino: se non c’è spettacolarità e non arrivano neanche i risultati, ti si scatenano tutti contro”
SUL NAPOLI
“Il Napoli c’è, ma la perdita prima di Jorginho e poi di Albiol hanno fatto perdere concretezza alla squadra”
SULLA ROMA
“Avendolo studiato nello Shakhtar, avevo capito che il manico Fonseca ce l’ha: lo ritengo un tecnico molto preparato e secondo me diventerà il nuovo Mourinho. Se la Roma recupera gli infortunati può fare un ottimo campionato”
SU SARRI
“Ho sempre apprezzato Sarri come addestratore, è uno dei migliori in assoluto, però andare in aereo dove Ronaldo è in vacanza è quasi un atto di sottomissione. Bastava prenderlo da parte al primo allenamento, mai distinguere un giocatore dagli altri”
SULL’ ATALANTA
“L’ Atalanta ha fallito una prova di maturità contro la Lazio, ma la rimetto in corsa perchè con l’Udinese non si è mai fermata e ha capito la lezione, quindi la candido come pretendente allo Scudetto” Conclude Plastino.

Vincenzo Vitiello

Giornalista --- Vice Direttore

View all posts by Vincenzo Vitiello →

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×