PRIMAVERA AVELLINO- Finalmente arriva la prima vittoria per i lupi con tantissime emozioni vissute nel finale

Primavera Avellino
   

Primavera Avellino: la squadra di mister Cioffi, prima della gara casalinga contro il Pescara, aveva raccolto un solo pareggio e ottenuto cinque sconfitte.

Al centro sportivo di Pratola Serra (Av) sono scese in campo sabato 5 novembre le compagni di Avellino e Pescara per disputare la settima giornata del Campionato Primavera Tim -Torneo Giacinto Facchetti-. Le due squadre, alla vigilia di questa sfida, vivevano degli stati d’animo simili in quanto, il Pescara aveva raccolto pochissimi punti nelle ultimissime giornate, i biancoverdi di mister Renato Cioffi, invece, ancora non avevano conquistato un successo.

Nel primo tempo l’Avellino va in vantaggio con il talentuoso Lorenzo Pizi, interessantissimo prospetto già in forza la passata stagione alla Primavera dell’Avellino proveniente dagli Allievi del Parma e cercato qualche mese fa da importanti club di serie A. Nella ripresa il Pescara si affaccia maggiormente in attacco creando parecchi pericoli alla retroguardia irpina, ma gli abruzzesi soltanto al 75′ ristabiliscono la parità con l’attaccante Simone Mancini.

Le emozioni più forti della gara però si vivono nel finale, precisamente al minuto 88, quando l’attaccante Luciano Arciello, già autore di parecchie reti in questo primo scorcio di stagione, supera il portiere abruzzese Fargione strappando applausi  sugli spalti del Centro Sportivo di Pratola Serra, quartier generale da quest’anno delle sfide casalinghe delle giovanili dell’Avellino: e’ la rete con la quale gli irpini segnano il 2-1 definitivo, ma soprattutto il gol-vittoria che consente alla squadra di mister Cioffi di conquistare, finalmente, la prima vittoria in questa stagione, dopo 5 sconfitte e 1 pareggio, ottenuto sempre in casa per 1-1 contro il Carpi.

L’Avellino con questi tre punti lascia anche l’ultima posizione in classifica agganciando a quattro l’Ascoli di mister Di Mascio. Il Pescara, dal canto suo, scivola in penultima posizione ad una lunghezza in meno. Nel prossimo turno l’Avellino volerà in Veneto dove sarà atteso sul campo dell’ostico Cittadella. I campani, sfatato il tabù casalingo, proveranno a conquistare anche la prima vittoria lontano dalle mura amiche, un’impresa difficile, ma non impossibile.

Pierderigi Vetrone

Installa la Web App di ForzAzzurri

Installa
×