PRIMAVERA AVELLINO- Troppo forte la Juventus per sperare nel miracolo

Primavera Avellino: i ragazzi di Cioffi subiscono una prevedibile sconfitta ad opera della capolista del girone B Juventus, reduce da 2 ko consecutivi.

Si erano fatte poche illusioni i ragazzi di mister Renato Cioffi di poter uscire dal centro sportivo di Vinovo (TO) con un risultato positivo contro la capolista Juventus nell’anticipo della 18° giornata del campionato Primavera girone C.

L’Avellino ha provato a gettare il cuore oltre l’ostacolo, ma i 33 punti di differenza alla vigilia del match e la necessità di una reazione da parte dei bianconeri di Fabio Grosso, dopo l’eliminazione dalla Youth League e la sconfitta sul campo del Sassuolo, hanno reso vana ogni speranza. Così dopo appena un quarto d’ora la Juventus rompre l’equilibrio trovando il vantaggio con Muratore e da quel momento si aprono tantissimi varchi nella difesa irpina. Infatti prima dell’intervallo è Leris a trovare il raddoppio, il gioiellino Clemenza (clicca qui per GIOVANI TALENTIa regalare il tris e infine Mattiello a calare il poker. In apertura di ripresa è sempre il numero 10 bianconero Clemenza a concedersi la personale doppietta, con l’ Avellino che assiste impotente allo spettacolo a tinte bianconere. Potrebbe essere ancora più pesante il passivo, ma complice la traversa amica e un calo della furia juventina, il risultato non cambierà più.

Il prossimo turno vedrà ancora una sfida complicatissima per gli irpini che ospiteranno il Chievo Verona seconda forza del campionato e che oggi ha superato il Benevento col medesimo risultato della Juventus.

FORMAZIONI INIZIALI:

JUVENTUS: Del Favero, Andersson, Rogerio, Muratore, Mandragora, Toure, Mattiello, Pereira, Kean, Clemenza, Leris. All.: Grosso

AVELLINO: Cappa, Rescigno, Todisco, Bongiovanni, Rizzo, Sgambati, Crisci, Bianchi, Dragone, Guerriero, Federico. All.: Cioffi.

Marco Lepore

Marco Lepore

Marco Lepore

Laureato in Economia Aziendale presso l'Università Federico II dal 2005, ho intrapreso questo percorso da 06/2015. Il principio a cui mi ispiro è: "stay hungry, stay foolish".

View all posts by Marco Lepore →