PRIMAVERA (GIR. A)- Il punto alla sosta natalizia: primato per l’Hellas Verona. Fiorentina, Lazio e Samp non mollano. Sorprese Latina-Spal

Primavera Girone A

Primavera Girone A: il 14 gennaio ritornano le gare di campionato. In attesa dell’ultima di andata, ecco il punto dopo la sosta natalizia.

GIRONE A- Comanda l’Hellas Verona di mister Massimo Pavanel con 27 punti, frutto di otto vittorie, tre pareggi e una sconfitta. I veneti trascinati dai gol di Stefanec, Buxton e Tupta partono forte e conquistano 15 punti nelle prime cinque giornate. Alla 3^g. i gialloblù espugnano il centro sportivo “Vismara” di Milano battendo il Milan di mister Stefano Nava per 6-2 con un Tupta in grande spolvero autore di una tripletta (clicca qui per l’articolo). All’ 11^g. i gialloblù subiscono la prima sconfitta stagionale contro la Lazio in terra capitolina. La Fiorentina di mister Federico Guidi occupa la seconda posizione a -2 dalla capolista. I toscani insieme alla Spal detengono la miglior difesa con soli 15 gol subiti e il secondo miglior attacco con 33 reti realizzate, dopo un’ inizio balbettante i viola dalla 5^g. alla 12^g. ottengono sette vittorie e una sconfitta, maturata alla 9° in casa della Lazio. Alla 12^g. Mlakar e compagni battono il Napoli di mister Saurini per 4-2 mandando così un chiaro ed inequivocabile messaggio alle altre pretendenti alla vittoria finale dello scudetto.

Al terzo posto troviamo la coppia Lazio-Sampdoria con 24 punti. I biancocelesti alla 1^g. conquistano già tre punti sul campo del Perugia in una gara ricca di gol terminata 4-5 dove il capocannoniere Alessandro Rossi ne realizza ben quattro. Alla 2^g. la Lazio incappa nella prima sconfitta contro il Napoli di mister Giampaolo Saurini al centro sportivo “Cesare D’Aiuto” di Canale Monterano (clicca qui per l’articolo). Nelle ultime quattro giornate la squadra di mister Andrea Bonatti conquista 12 punti contro Fiorentina (1-0), Latina (1-2), Hellas Verona (2-1) e Milan (0-3), ma il capolavoro avviene proprio nelle ultime due gare in quanto la Lazio prima batte la capolista Hellas e poi sbanca il “Vismara” di Milano con una sontuosa prestazione. La Sampdoria allenata da Francesco Pedone si toglie la soddisfazione di battere il Napoli alla 3^g. per 4-1 (rileggi la diretta live) e il Milan all’8^g. per 6-3 (clicca qui per l’articolo) grazie soprattutto ai bomber  Vrioni e Balde (fratello del laziale Keita Balde) e al regista di Jacopo Cioce che in mezzo al campo detta i tempi della squadra genovese.

Milan e Napoli disputano una prima parte di stagione al di sotto delle proprie possibiltà. I rossoneri hanno sicuramente i mezzi per risalire la china, in quanto in rosa vantano giovani interessanti come il terzino destro Raoul Bellanova classe 2000, i centrocampisti Matteo Gabbia, Nicolò Zanellato e la coppia d’attacco Patrick Cutrone-Luca Vido. Mister Stefano Nava deve assolutamente migliorare la fase difensiva che sta diventando una vera ossessione in casa milanista, i rossoneri infatti ad oggi rappresentano la seconda peggior difesa del campionato (media di 2,5 gol subiti a partita), dopo il Trapani ultimo in classifica. Il Napoli a metà settembre affronta con grande coraggio e sacrificio il Torneo Internazionale della Youth League in cui conquista solo il terzo nel girone (Dinamo Kiev, Benfica Besiktas), ma “se la gioca” fino all’ultima giornata (clicca qui per l’articolo) perdendo sul campo del Benfica. Probabilmente i troppi impegni internazionali si fanno risentire in campionato dove gli azzurrini perdono in casa contro Sampdoria, Latina e Spal, fuori contro Fiorentina e Brescia. Contro i vola si perde il primo treno per avvicinarsi alla zona play off.

Il Latina con la coppia gol Di Nardo-Rodriguez Alonso, la Spal con il bomber ex Inter Vago e l’esterno destro Gabriel Strefezza dotato di un’ottima tecnica e il Cesena di Akammadu e Tommasini possono dire la loro in ottica play-off. Tra queste un applauso va indirizzato alla Spal. I ferraresi, tra le nove compagini di serie B presenti nel girone, con il quinto posto conquistato sono davanti a tutte e accarezzano il sogno play off. Da ricordare le vittorie esaltanti contro il Milan per 5-0 e 0-2 sul campo del Napoli.

CLASSIFICA: Hellas Verona 27, Fiorentina 25, Lazio 24, Sampdoria 24, Milan 20, Latina 20, Napoli 19, Spal 19, Cesena 16, Vicenza 13, Brescia 9, Spezia 7, Perugia 6, Trapani 5

MARCATORI: 17 RETI: Rossi (Lazio) 11 RETI: Stefanec (Hellas Verona). 9 RETI: Cutrone (Milan), Di Nardo (Latina). 8 RETI: Rodriguez Alonso (Latina). 7 RETI: Vrioni (Sampdoria), Balde (Sampdoria). 6 RETI: Akammadu (Cesena), Buxton (Hellas Verona), Diakhate (Fiorentina), Tupta (Hellas Verona), Vago (Spal), Vido (Milan), Liguori (Napoli).

Giovanni Zangaro

Giovanni Zangaro

Scouting presso Intermediario Fifa

View all posts by Giovanni Zangaro →