QUESTIONE DI MODULI: Napoli d’attacco per confermare la prova brillante di mercoledì

 
 
tattica roma napoli
   

Quella di domani contro il Sassuolo sarà l’ultima partita del primo ciclo terribile della stagione azzurra. Un ciclo durante il quale il momento più brutto è stato l’immeritata sconfitta di Torino. Quello migliore, manco a dirlo, la meritatissima vittoria contro i vice campioni d’Europa del Liverpool. Adesso, ai ragazzi di Ancelotti, resta da chiudere questo mini ciclo con una vittoria che consenta di tenere vivo il campionato. L’avversario è quel Sassuolo spesso al centro di polemiche per le prestazioni non proprio eccellenti in cui incappa spesso al cospetto della Juve. Questione di sfortuna sicuramente, non vogliamo credere ad altro. Al contrario questa squadra contro il Napoli riesce sempre a dare il meglio di se. Così è stato nello scorso campionato quando, con una prova super “catenacciara”, riuscirono a fermare sul pari il lanciatissimo Napoli di Sarri.

La squadra oggi allenata da De Zerbi affronterà la partita di domani con uno schieramento probabilmente più prudente del solito. Il mister degli emiliani potrebbe schierare un centrale difensivo in più e passare alla difesa a tre. Il pericolo maggiore per la difesa del Napoli sarà rappresentato da quel Boateng che pare vivere una seconda giovinezza. Inoltre non è da trascurare Berardi, eterna promessa del calcio italiano, che quest’anno pare essere in ripresa rispetto alle ultime due deludenti stagioni. Il Sassuolo non è abituato alle barricate ma difende bene con centrocampo e difesa molto compatti e pronti a rilanciare l’azione velocemente sfruttando la rapidità dei propri attaccanti.

Mister Ancelotti dal canto suo pare orientato a schierare il Napoli, reduce dalla brillantissima prova di mercoledì, confermando il modulo delle ultime partite in campionato. Molti saranno i cambi negli undici che cominceranno questa gara rispetto all’ultima trionfale prestazione. Cominciamo ormai ad abituarci alle continue rotazioni del mister, finalizzate ad avere una squadra il più possibile fresca e pimpante.

Possiamo solo ipotizzare qualcuno dei probabili cambi. In porta non dovrebbero esserci sorprese con Ospina in campo e Karnezis a fargli da dodicesimo. Sulle fasce mancherà lo squalificato Mario Rui quindi potremmo vedere Malcuit sulla destra ed Hysaj a sinistra. Al centro della difesa appare molto probabile la conferma del ritrovato Maksimovic che potrebbe far rifiatare Koulibaly o, più probabilmente, Albiol. A centrocampo quasi certamente riposerà Hamsik sostituito questa volta da Diawara. Gli altri interpreti in mediana potrebbero essere Zielinski, favorito su Fabian Ruiz, ed Allan favorito su Rog. In attacco potrebbe riposare Callejon sostituito da Verdi. Milik sarà presumibilmente il terminale al centro del reparto offensivo affiancato da uno fra Insigne e Mertens.

Quel che è certo, qualunque siano gli interpreti, lo spartito sarà quello di un Napoli alla ricerca di una importantissima vittoria. Con ogni probabilità la squadra cercherà di sfruttare le fasce il più possibile per aprire una difesa che si annuncia molto abbottonata. Saranno fondamentali la velocità di Verdi, l’imprevedibilità di Insigne e la costante partecipazione all’azione offensiva dei centrocampisti. Potrebbe essere la partita giusta per vedere il ritorno al gol di Zielinski con i suoi inserimenti e la facilità di rendersi pericoloso anche con conclusioni da fuori aria. Comunque siamo certi che Ancelotti riuscirà a trovare la chiave giusta anche in questa insidiosa partita.

Lorenzo Traettino

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *