Rafa Benitez: ecco cosa ha causato in serie A la sua partenza dall’Italia

In una recente analisi pubblicata sul sito specializzato di Calcio&Finanza, in Serie A, se da un lato si sta progressivamente internazionalizzando la proprietà di molti club, dall’altro il monte ingaggi degli allenatori si è molto adeguato alla crisi nazionale, tant’è che nelle ultime due stagioni gli stipendi per chi lavora in panchina è calato del 10%. Infatti se due stagioni fa il monte ingaggi netto dei tecnici della massima serie era di 24,7 milioni di euro, ad oggi si è registrato un calo di 2,3 milioni di euro per un totale di 22,4 milioni di euro netti.

Juventus e Napoli sono le protagoniste di questa altalena di numeri. I bianconeri sono la società che spenderà di più rispetto all’anno scorso per effetto dei risultati ottenuti che hanno consentito a Massimiliano Allegri di far lievitare i propri compensi da 2,5 a 3,5 milioni di euro. Il Napoli è invece la società che risparmierà di più anno su anno. Benitez al Real Madrid significa soprattutto dire addio al tecnico che la passata stagione aveva lo stipendio più oneroso di tutta la serie A, ed è quindi il principale artefice di questo calo di stipendi; all’ombra del Vesuvio inizia l’avventura di Maurizio Sarri che prenderà “solo” un milione e mezzo di euro. Tutti contenti, a Napoli, anche perché se per la società il risparmio è notevole anche l’ex tecnico dell’Empoli esulta: ha ricevuto il più alto incremento di stipendio conquistando il primato con 1,2 milioni di euro in più rispetto alla passata stagione.

Massimo Avino

Rafa Benitez: ecco cosa ha causato in serie A la sua partenza dall’Italia

Massimo Avino

"La prossima volta voglio nascere a Napoli ed essere napoletano a tutti gli effetti" (Lucio Dalla)

View all posts by Massimo Avino →