Pubblicato il: 9 Gennaio 2021 alle 7:51 pm

Rendimento Napoli – Qual è il vero volto di questa squadra?

Rendimento Napoli

Nelle ultime cinque partite, il rendimento del Napoli è stato: tre sconfitte, una vittoria e un pareggio.

La squadra di Gattuso nelle ultime cinque partite ha raccolto 4 punti frutto di 3 sconfitte, 1 vittoria conseguita contro il derelitto Cagliari, (che ha rimediato una sconfitta la settimana successiva dall’ottimo Benevento) ed un pareggio, contro l’allora fanalino di coda Torino. C’è chi critica il Napoli e chi invece prova a giustificare questa carenza di risultati elencando le molteplici assenze con cui di volta in volta il club partenopeo ha dovuto fare i conti. Se è vero che nella partita con l’Inter c’è stato il gioco, ma la partita è stata persa nelle due aree di rigore dove gli azzurri sono stati molli e confusionari, nella successiva partita contro la Lazio sono giustamente usciti sconfitti dopo aver offerto una prestazione da molti giudicata indegna. Col Torino, che fino ad ora le aveva perse tutte, o quasi, il Napoli ha acciuffato in extremis un pareggio che rimane comunque mezza sconfitta, dopo una prestazione che ricalca quella di Roma. Dopo la sosta, c’è stata la vittoria di Cagliari, sempre però macchiata dal solito gol subito e dal momentaneo pareggio dei sardi. Ecco infine lo Spezia, altra squadra che lotta per non retrocedere, che a Napoli invece prende i 3 punti.

Sostituti non all’altezza?

Il Napoli si è sciolto come neve al sole, forse la sliding door è stato il match di Milano, ma non deve essere una scusa quella sconfitta per molti immeritata, per giustificare risultati che non sono degni di una squadra che ha come obiettivo minimo il quarto posto. Davvero gli uomini mandati in campo da Gattuso non valevano compagini da parte destra della classifica? Davvero contro Spezia e Torino ci volevano squadre stellari o ci sono i soliti errori nella guida tecnica? È evidente che Gattuso ha le sue colpe: testardo e cocciuto a puntare su uomini e moduli che non gli garantiscono continuità. E’ auspicabile che la società faccia una seria riflessione, e capire se questa guida tecnica davvero riesca a far rendere al massimo un organico, definito dai più il migliore nell’epoca De Laurentiis, o davvero dobbiamo credere che, vista questa rilassatezza generale, vada tutto bene?

Barbara Marino

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Mandragora, l’agente apre al Napoli: “Sempre mandato messaggi d’amore agli azzurri, so che piace a Gattuso”

VIDEO – Scoperto a Quarto il murales di Jorit per Diego Maradona

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Strattoni e schiaffi a bimbi materna, indagate due maestre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *