Pubblicato il: 5 Luglio 2015 alle 4:43 pm

Riccardo Bigon: “Di Napoli mi mancheranno il sole, il mare e l’affetto della gente”

L’ex Direttore Sportivo azzurro, Riccardo Bigon è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. Ecco le fasi saliente del neo DS del Verona: “Quando arrivai, il Napoli era al 141° posto nel ranking Uefa, ora è20°. Il valore della rosa è salito da 100 a 250 milioni di euro, sei qualificazioni in Europa e titolo: il merito è di tutti, sia chiaro.L’ultimo anno c’era un’aspettativa troppo elevata e in una stagione considerata negativa abbiamo vinto la supercoppa e raggiunto la semifinale di Europa League e Coppa Italia”.

Benitez e Real, Bigon svela: “Aveva un’offerta del West Ham, e lì c’era stato un discorso che includeva pure me. Poi è venuto il Real. La verità è che non mi ha chiesto di seguirlo”.

Sei anni all’ombra del Vesuvio non si possono dimenticare. Napoli è una città che (nel bene o nel male) entra dentro, senza uscirne più: “Di Napoli mi mancheranno il sole, il mare, e l’affetto della gente. L’addio in sede tra le lacrime non lo dimenticherò mai”..

Svela un retroscena di mercato: “Nel 2010 cercai di prendere Bale quando faceva panchina al Tottenham. Ma l’operazione più bella è stata quella legata a Cavani: preso per 17mln e rivenduto a 62. Anche Fernandez, pagato 2 milioni e venduto a 10″.

Dedica un passaggio anche a Edu Vargas, giocatore mai esploso a Napoli: “Colpa mia, è arrivato in Italia nel momento sbagliato. Lo pagai 11mln, adesso vale molto di più”.

Chiude parlando di Aurelio de Laurentiis: “De Laurentiis è un’artista: inventa e produce. È dinamico e pragmatico”.

Riccardo Bigon, ha riportato il Napoli ai vertici del calcio italiano, come fece suo padre che agli azzurri ha portato uno Scudetto.

Gianluca Piscopo

Riccardo Bigon: “Di Napoli mi mancheranno il sole, il mare e l’affetto della gente”