Rognoni (ag. Fifa): ”Italia, gap abissale con la Spagna. Napoli, contro la Roma servono i tre punti”

   

nicolas-rognoni-40141“Juventus-Fiorentina? Non sarà facile per i bianconeri strappare una vittoria”

In una settimana che verrà ricordata più per le polemiche innescatesi fuori dal campo, vuoi per la squalifica di Borja Valero, vuoi per loscrezio Conte-Prandelli riguardo alla convocazione di Chiellini, c’è abbastanza ‘carne al fuoco’ anche per parlare di calcio giocato, sia quello della Nazionale di Prandelli, sconfitta in amichevole dalla Spagna, sia quello di alcuni top club del nostro campionato, che andranno in scena in questo week end in due sfide tutte da gustare,Juventus-Fiorentina e Napoli-Roma.

Per parlare di questo, ma non solo, EuropaCalcio.it ha contattato in esclusiva l’agente Fifa Nicolas Rognoni:

 

Dopo la sconfitta rimediata in amichevole contro la Spagna, il ct dell’Italia Cesare Prandelli ha esternato il suo rammarico per la scarsa condizione fisica mostrata dalla sua squadra. Può bastare questa spiegazione per giustificare il dislivello esistente con la selezione di Del Bosque?

“Credo che il gap tra la nazionale italiana e la nazionale di Del Bosque sia pressoché abissale, sotto il profilo del gioco, della mentalità e soprattutto del gruppo. Negli anni abbiamo visto come la Nazionale italiana abbia fatto della forza di gruppo la sua arma migliore in campo. Nell’amichevole di mercoledì si vedevano in campo 11 leoni contro 11 giocatori che giravano in campo senza nessun sincronismo. Utilizzare la scarsa condizione fisica per giustificare l’andamento della partita lo trovo abbastanza triste. Vedremo ai Mondiali se l’Italia riuscirà a trovare quella foga di gruppo tanto osannata negli anni passati”.

 

Il week end di Serie A prevede due partite di cartello come Juventus-Fiorentina e Napoli-Roma. Quali sono le tue sensazioni per questi due big match?

“Entrambe due bellissime partite. A Torino credo che la Fiorentina darà battaglia alla Juventus, venendo da una striscia di partite negative. Non sarà facile per la Juve strappare una vittoria. Sull’altra sponda il Napoli se vorrà avvicinarsi al secondo posto dovrà per forza di cose portare nelle mura di casa i tre punti che stentano ad arrivare ultimamente in campionato. La Roma non si accontenterà di un pareggio, ecco perché si prospetta una bella partita”.

 

Intanto il presidente della Juventus Andrea Agnelli ha detto ai tifosi bianconeri di stare tranquilli perchè la società è già in cerca dei nuovi Pogba. A tuo avviso questo è un segnale che dimostra l’addio imminente del baby campione francese?

“I tifosi juventini faranno sonni tranquilli quando il presidente Agnelli dichiarerà incedibile Pogba, e non rassicurandoli con la ricerca di altri giocatori similari. Pogba è e sarà il futuro della Juve. L’intelligenza non manca ai dirigenti bianconeri, spero che facciano tesoro del gioiellino che hanno in casa”.

 

Pogba che, oltre al talento, ha avuto la fortuna di avere alle spalle un entourage in grado di valorizzarlo. Un compito, quello di assistere i giovani talenti, che mira a raggiungere anche la Trentino Sport&Business Management srl, società che hai fondato di recente. Puoi spiegarci da dove nasce questa iniziativa e a cosa aspira?

“La Trentino Sport&Business Management srl nasce quest’anno dall’idea di mutare l’immagine del procuratore sportivo in un vero e proprio Manager che sia in grado di gestire molte sfaccettature nel business sportivo. La società si pone come primo obbiettivo quello di fare da ponte tra le società sportive estere con cui stringeremo degli accordi e il calcio italiano, orfano a mio avviso di quel potenziale calcistico che ad oggi solo all’estero possono vantarne”.

Fonte:europacalcio

 

Antimo Panfilo

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…

View all posts by Antimo Panfilo →