Sarri alla Juve, Corbo: “Scelta che va rispettata, soprattutto per tre motivi…”

 
 
   

Sarri alla Juve, Corbo: “Scelta che va rispettata, soprattutto per tre motivi…”

Sarri alla Juve, Corbo: “Scelta che va rispettata, soprattutto per tre motivi…”. Antonio Corbo scrive sul passaggio del tecnico dal Chelsea ai bianconeri, nel suo editoriale per Repubblica ‘Il Graffio’.

“Alle 15.09 di domenica 16 giugno è finalmente rivelato il segreto più conosciuto del calcio europeo. L’agenzia Ansa lancia la notizia con due crocette. Significano: media urgenza. Ecco il testo. ++ Calcio: Juventus, Sarri è il nuovo allenatore ++

(ANSA) – TORINO, 16 GIU – Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus. Lo annuncia la società bianconera sul proprio sito internet. Per lui contratto triennale (ANSA).

Molto interessante il lancio di un’altra importante agenzia italiana, Agi. Perché riprende in larga parte l’annuncio della Juve sul suo sito. Evidente la ricerca di tutti quei tratti per rendere avvincente la figura di Sarri, romanzata anche quando il sessantenne allenatore attraversa fasi intermedie della sua faticosa scalata. L’annuncio termina con un caloroso . Ecco la nota Agi, diffusa alle 15.12 del 16 giugno 2019.

== Calcio: Sarri nuovo allenatore della Juve, contratto triennale = (AGI) – Roma, 16 giu. – Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus. A darne l’ufficialità il sito ufficiale del club bianconero, un mese dopo l’addio di Massimiliano Allegri, per l’ex allenatore del Chelsea, fresco vincitore dell’Europa League, un contratto triennale.

“Ha appena concluso un’eccellente stagione sulla panchina del Chelsea, coronata, dopo il terzo posto in Premier League e la Finale di EFL Cup, con la vittoria, pochi giorni fa, dell’Europa League”, si ricorda sul sito della Juventus.

“Dopo aver sollevato il suo primo trofeo continentale, adesso Maurizio Sarri ritorna in Italia, dove ha allenato per tutta la sua carriera, fatta eccezione, appunto, per l’esperienza inglese appena terminata. E da oggi, e per i prossimi tre anni (fino al 30 giugno 2022), guiderà la Juventus.

Sessant’anni, nato a Napoli e vissuto a lungo in Toscana, Sarri intraprende nel 2001, dopo anni trascorsi nel mondo del calcio di categoria, la carriera di allenatore a tempo pieno. Inizia così un’avventura che, dal 2005, lo porta nel campionato di Serie B, alla guida di Pescara, Arezzo e Avellino.

La strada verso la Serie A, però, è ancora lunga: Sarri guida, il Verona, il Perugia, il Grosseto, l’Alessandria e il Sorrento, fra B e Lega Pro. Poi nel 2012 inizia la storia con l’Empoli: Sarri sfiora la promozione nella massima serie già alla prima stagione (nella finale playoff vince il Livorno) e la raggiunge un anno dopo, concludendo il campionato al secondo posto […]

Infine, nel 2018/19, come si diceva precedentemente, l’ottima stagione con il Chelsea, in Inghilterra, e il primo trofeo continentale per Sarri. E adesso inizia per lui l’avventura in bianconero: benvenuto alla Juventus!“. (AGI)

Fin qua le notizie ufficiali […] Per ora limito in poche righe il mio. Un sillogismo in 4 righe. Sarri è un allenatore di calcio faticosamente giunto ai vertici della carriera.

L’allenatore di calcio è un professionista. Le scelte di un professionista, determinate da ambizioni e valutazione dell’offerta economica, sono legittime. Aggiungo un quinto rigo: le scelte legittime si rispettano”.

Sullo stesso argomento:
Sarrismo gioia e rivoluzione, il gruppo facebook si scioglie e chiude la pagina sul tecnico

Sempre sullo stesso argomento:
Chiariello sul passaggio di Sarri alla Juventus: “Non è un traditore ma ha ferito questo di lui”

Potrebbe interessarti anche:
FOTO – Striscione contro Sarri a Napoli: “Ti sei venduto la dignità a chi ha il palazzo di proprietà”

Oppure potrebbe interessarti anche:
Dopo l’ufficialità di Sarri alla Juventus spunta una petizione dei tifosi del Napoli, i dettagli

Extra:
Raffaella Fico boccia Ronaldo: “Meglio Balotelli, soprattutto per un motivo. Moggi? L’ho lasciato io”

Iscriviti al canale Telegram di ForzAzzurri

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *