Terremoto in casa Roma: dopo Di Francesco, salta anche Monchi

   
   

Terremoto in casa Roma

Terremoto in casa Roma. Come se non bastasse l’esonero di Eusebio Di Francesco, anche il direttore sportivo Monchi starebbe preparando i bagagli. I rumors, infatti, parlano di dimissioni imminenti dello spagnolo che non era favorevole alla cacciata del tecnico dopo l’eliminazione dalla Champions League. Nella scelta, infatti, ha pesato molto il parere di Totti che avrebbe contattato in prima persona Ranieri per offrirgli la panchina giallorossa.

Arrivato due anni fa, il feeling con l’ambiente giallorosso non è mai scattato a pieno per lo spagnolo. Arrivato come il ds dei miracoli e delle plusvalenze al Siviglia, Monchi in due sessioni estive di mercato ha rivoluzionato la squadra sistemando i conti societari. Scelte difficili da far digerire ai tifosi come testimonia anche la tensione all’aeroporto di Oporto. L’addio a fine stagione era nell’aria con Pallotta sempre più convinto ad affidare la gestione sportiva a Franco Baldini e, ora, lo spagnolo avrebbe deciso di anticipare i tempi scegliendo poi con calma il suo futuro: Arsenal o ritorno a Siviglia da presidente le opzioni.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l’esonero di Di Francesco sempre difeso e coccolato da Monchi. Una scelta maturata da Pallotta con Baldini e Totti in prima linea. La Gazzetta dello Sport, infatti, riferisce di una telefonata tra l’ex capitano e Ranieri dopo aver ricevuto il consenso da parte di De Rossi e quindi della squadra. Lo riporta Sport Mediaset.

Scarica gratuitamente l'App di ForzAzzurri.net

   
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *