Pubblicato il: 7 Febbraio 2021 alle 12:27 am

Top & Flop – Genoa-Napoli, il migliore ed il peggiore azzurro in campo

Napoli

Il Napoli subisce una sconfitta ampiamente immeritata che rischia di mettere ulteriormente in discussione il futuro di Gattuso

Primo tempo

Il Napoli parte forte e crea una grande occasione già al terzo minuto di gioco con Zielinski che ruba palla  e dal limite dell’area lascia partire un destro potente costringendo Perin a respingere in angolo. Nel minuto successivo gli azzurri trovano la conclusione sempre dal limite dell’area, questa volta con Lozano, Perin si distende e blocca a terra. Al sesto minuto ci prova anche Di Lorenzo, con Perin ancora attento sul suo palo. All’undicesimo minuto però il Napoli capitola e incassa il gol del vantaggio del Genoa, Maksimovic sbaglia il passaggio per Demme, i rossoblù recuperano palla e servono Pandev che stoppa, temporeggia e piazza un macino a fil di palo alle spalle di Ospina.

Il macedone non esulta in segno di rispetto verso il suo ex club. Al minuto 18 arriva la reazione, Lozano ci prova nuovamente da fuori con un destro da fuori area che costringe Perin a volare sulla sua destra e respingere. Al minuto 24 arriva la più grande occasione azzurra del primo tempo, sui risvolti di un calcio piazzato Petagna stacca di testa ma il pallone si stampa sulla traversa.

Due minuti dopo arriva il raddoppio del Grifone che di fatto decide il match; dopo un’azione costruita (viziata da un intervento dubbio su Di Lorenzo) Pandev viene servito e si trova a tu per tu con Ospina, il macedone non sbaglia e segna il suo gol numero 97 in Serie A. Al trentanovesimo minuto Elmas arriva al limite dell’area e calcia col destro trovando ancora un prontissimo Perin a dire di no. La prima metà di gara si chiude con un tiro di Mario Rui che si spegne altissimo sopra la traversa,

Secondo tempo

Al minuto 54 c’è una doppia sostituzione per il Napoli con Zielinski e Petagna che lasciano il posto ad Insigne e Osimhen. Quattro minuti dopo Politano sfiora la rete con un tiro a giro da fuori, il pallone esce di un soffio con Perin battuto. Al 65′ Insigne ci prova da fuori, si accentra dalla sinistra e calcia, Czyborra devìa ma Perin blocca ancora.

La sfortuna del Napoli continua, al 67′ Manolas è costretto a lasciare il campo per un problema alla caviglia, al suo posto entra Rrahmani. L’ennesimo segnale che la porta fosse stregata per gli azzurri arriva al minuto 70, Demme entra in area dalla destra e calcia fortissimo col destro, Perin vola e compie un miracolo. Otto minuti dopo arriva il secondo legno, cross dalla destra di Lozano a tagliare la difesa, sul pallone arriva Insigne che riesce a deviare ma coglie in pieno il palo; appena un minuto dopo arriva il gol del Napoli. Svarione difensivo della retroguardia del Genoa che sui risvolti di un calcio d’angolo non riesce a spazzare, Politano ne approfitta e dall’interno dell’area trova l’angolino basso sul secondo palo, imprendibile per Perin.

L’arbitro concede 4 minuti di extra time e al 92′ gli uomini di Gattuso sfiorano il pareggio; Lozano serve Elmas sul dischetto del rigore che da ottima posizione spara altissimo. Al 94′ il Napoli recrimina per un fallo commesso su Mario Rui nell’area di rigore genoana, il terzino portoghese viene chiaramente travolto e atterrato, ma Manganiello non solo non assegna il penalty ma lo ammonisce pure. Gattuso e i suoi escono ingiustamente sconfitti dal Ferraris.

Top – Politano

Quella di Politano è stata una grande prestazione. Svaria su tutto il fronte d’attacco, è propositivo, instancabile e trova anche la rete che riapre momentaneamente il match, il migliore in campo stasera è lui.

Flop – Maksimovic

Questa non è che l’ultima di una serie di prestazioni ampiamente deludenti, il difensore serbo pare essere l’ombra di quello che nelle passate due stagioni era diventato un giocatore molto affidabile, l’errore che ha propiziato il primo gol del Genoa non è l’unico del suo match ma è sicuramente il più grave. Il peggiore in campo è lui.

 

Alessandro Santacroce

 

PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL NAPOLI CLICCA QUI

Ballardini: “La mia migliore partenza, adesso si pensa al Napoli: da genio ad asino è un attimo”

FOTO – Fabian felice dopo le visite: “Oggi per l’ultima volta darò supporto a distanza”

CONTENUTI EXTRA FIRST RADIO WEB

Il prossimo governo sarà un mix di tecnici e politici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *